Quantcast

Germani Brescia sconfitta (di misura) a Varese: 75-72

Niente da fare per la squadra di Magro che colleziona la terza sconfitta sul parquet di Masnago. Dopo un inizio difficile, la rimonta, ma gli errori nel finale sono costati la partita.

(red.) Niente da fare per la Germani Brescia che nella prima del campionato di serie A1 di basket, sul parquet di Masnago, viene battuta (di misura, magra consolazione) da Openjobmetis Varese in una partita che si è giocata su ritmi altissimi e che si è conclusa 75-72.
Un campo sfavorevole quello di Varese per la squadra bresciana, per ben tre volte (su quattro) battuta dagli avversari in un match che ha regalato emozioni al cardiopalma fino all’ultimo canestro.
Dopo un inizio poco promettente, la Leonessa ha recuperato nella fase centrale di gara, commettendo qualche errore di troppo nel finale, che è costato così la sconfitta per pochi punti alla squadra di Magro.

 OPENJOBMETIS VARESE – GERMANI BRESCIA 75-72
(27-12, 38-37, 59-58)

VARESE: De Nicolao 3 (1-3 da 3), Wilson 3 (0-3, 1-2), Gentile 18 (7-10, 0-5), Jones 16 (5-11, 1-4), Egbunu 12 (5-6); Beane 17 (4-5, 3-5), Amato 3 (1-6 da 3), Sorokas 3, Ferrero (0-1, 0-1). Ne: Librizzi, Virginio, Caruso. All. Vertemati.
BRESCIA: Mitrou Long 9 (3-10, 1-6), Della Valle 18 (3-10, 1-1), Petrucelli 4 (2-7, 0-3), Eboua 3 (1-1, 0-1), Cobbins 14 (7-9); Gabriel 11 (1-2, 3-6), Moore 1 (0-2), Burns 6 (3-4, 0-2), Laquintana, Moss 6 (1-1, 2-2). Ne: Parrillo, Rodella.
All. Magro.
ARBITRI: Giovannetti, Paglialunga, Pepponi.
NOTE. Da 2: V 21-36, B 21-46. Da 3: V 7-26, B 6-21. Tl: V 12-20, B 12-18. Rimbalzi: V 44 (14 off., Egbunu 13), B 31 (9 off., Cobbins 6). Assist: V 16 (Gentile 7), B 17 (Mitrou-Long 9). Perse: V 17 (Gentile 7), B 8 (Moore, Mitrou-Long 2). Recuperate: V 3 (Amato 2), B 9 (Petrucelli 4). Usc. 5 falli: De Nicolao. F. tecnico: Magro (7.13). F. antisportivo: Gabriel (39.54). Spettatori: 1.596.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.