Basket, grande rimonta Germani. Battuta Trieste 76-74

Ieri la Leonessa ha superato i triestini nell'ultimo parziale. Ma durante la partita era andata sotto anche di 16 punti.

(red.) GERMANI BASKET BRESCIA-ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE 76-74 (16-17, 34-37, 48-62)

Germani Basket Brescia: Zerini, Warner, Abass 20 (4/5, 3/7), Cain 18 (7/12), Vitali, Laquintana 8 (2/6, 1/1), Lansdowne 12 (1/3, 3/7), Veronesi ne, Guariglia ne, Horton 6 (2/4, 0/5), Moss 6 (0/6, 2/4), Sacchetti 6 (1/2). All. Esposito.
Allianz Pallacanestro Trieste: Coronica ne, Cooke 4 (1/4), Fernandez 7 (2/4, 1/4), Jones 14 (4/4, 1/1), Hickman 11 (3/8, 1/3), Cervi 2 (1/2), Washington 4 (1/2, 0/2), Janelidze ne, Cavaliero 9 (3/4 d tre), Daros 4 (2/3), Mitchell 5 (2/7), Justice 14 (3/5, 2/5). All. Dalmasson.
Arbitri: Attard, Perciavalle e Galasso.
Note: Tiri da 2 Brescia 17/39 (44%) – Trieste 19/39 (49%). Tiri da 3 Brescia 9/26 (35%) – Trieste 8/19 (42%). Tiri liberi Brescia 15/20 (75%) – Trieste 12/18 (67%). Rimbalzi Brescia 39 (23 RD, 16 RO) – Trieste 38 (27 RD, 11 RO).

Quello di ieri, domenica 9 febbraio, al PalaLeonessa è stato un grande successo in rimonta per la Germani Basket Brescia che ha superato Trieste di un solo possesso, con il risultato di 76-74. E così è stata interrotta la striscia di sconfitte consecutive, comprese quelle in Eurocup. Ma per gli uomini di coach Vincenzo Esposito non è stato semplice, visto che a un certo punto della partita sono sprofondati sul -16. Per la Germani è il quattordicesimo successo in campionato e terzo posto in classifica mantenuto. Brescia riesce a tenere la gara in equilibrio per tutto il primo tempo, ma troppe palle perse da parte dei giocatori di Esposito (17 in tutto, di cui 9 nel primo tempo) gli impediscono di trovare il ritmo giusto.

Terminato il primo parziale sotto di 3 punti (34-37), la Leonessa subisce l’11-0 nel secondo parziale e fino anche a 16 punti di svantaggio (39-55). E al terzo parziale si va sul ritardo bresciano di 14 punti. L’ultimo quarto vede salire in cattedra Abass (20 punti, di cui 12 nell’ultimo periodo), Cain (doppia doppia da 18 punti e 13 rimbalzi) e compagni. Il parziale di 28-12 non lascia scampo a Trieste e con la tripla di Fernandez che finisce sul ferro. E per la Germani i punti in classifica diventano 28, terza potenza del campionato.

“Abbiamo conquistato una vittoria che ha un peso specifico rilevante per tanti motivi. L’abbiamo ottenuta in situazione di estrema emergenza, come mai era capitato in casa. Forse non siamo stati lucidi a livello di approccio – ha commentato l’assistant coach Giacomo Baioni – ma abbiamo comunque ottenuto la vittoria contro una squadra di alto livello, a cui è giusto fare i complimenti. Il risultato finale dimostra ancora una volta la qualità del nostro gruppo, la sua forza mentale e la voglia di attingere a ogni forma di energia. Abbiamo avuto problemi in fase di costruzione e finalizzazione e qualche problema in difesa. dove non sempre abbiamo fatto quello che avevamo pianificato.

Anche per questo, portiamo a casa due punti che pesano sul morale della squadra in maniera enorme. La Coppa Italia? È un evento che dobbiamo goderci. Dobbiamo andare a Pesaro con la voglia di goderci un appuntamento che spesso va al di là dei pronostici, senza pensare a classifiche e senza metterci pressioni inutili”. Proprio venerdì 14 febbraio, infatti, inizia la Final Eight di Coppa Italia che vedrà impegnata la Leonessa ai quarti di finale contro Pompeo Fortitudo Bologna (inizio ore 20,45).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.