Basket, Brescia si ferma in casa contro Brindisi. E’ 82-86

Nel finale Cain sbaglia dalla lunetta, Brindisi piazza la tripla e Abass sbaglia il pareggio. Mercoledì in Eurocup.

(red.) GERMANI BASKET BRESCIA-HAPPY CASA BRINDISI 82-86 (15-22, 41-40, 66-62)

Germani Basket Brescia: Zerini, Trice 10 (2/3, 1/2), Abass 21 (4/8, 4/49), Cain 14 (6/11), Vitali 9 (0/3, 1/1), Laquintana 5 (2/4, 0/1), Lansdowne 7 (2/5, 1/3), Veronesi ne, Guariglia ne, Horton 2 (1/1, 0/3), Moss, Sacchetti 14 (2/2, 2/3). All. Esposito.
Happy Casa Brindisi: Brown 10 (3/8), Banks 19 (4/9, 3/8), Martin 8 (3/5), Sutton 11 (3/6), Palermo ne, Zanelli 6 (1/2 da tre), Gaspardo 7 (1/1, 1/4), Campogrande, Thompson 3 (0/5, 1/2), Cattapan ne, Stone 22 (6/6, 2/4), Ikangi ne. All. Vitucci.
Arbitri: Rossi, Borgo e Boninsegna.
Note: Tiri da 2 Brescia 19/40 (47%) – Brindisi 20/40 (50%). Tiri da 3 Brescia 9/22 (41%) – Brindisi 8/22 (36%). Tiri liberi Brescia 17/22 (77%) – Brindisi 22/30 (73%). Rimbalzi Brescia 38 (25 RD, 13 RO) – Brindisi 42 (25 RD, 17 RO).

Sconfitta casalinga ieri pomeriggio, domenica 26 gennaio, per la Germani Basket Brescia costretta a cedere il passo all’Happy Casa Brindisi con il risultato di 82-86. Il punteggio racconta una partita che si è svolta nel segno dell’equilibrio, poi decisa da un paio di episodi che alla fine hanno portato l’ago della bilancia dalla parte degli ospiti. E interrompe la striscia di sette vittorie consecutive in campionato per la Germani che non perdeva dallo scorso 1 dicembre. Ma quella di ieri è stata una sconfitta indolore, visto che Brescia resta al terzo posto in classifica.

Con tutti i suoi sei statunitensi ai blocchi di partenza, Brindisi si impone partendo da Banks, poi da Brown e Stone miglior marcatore di giornata con 22 punti. Il migliore della Germani è Abass con 21 punti con i quali riesce a portare la Germani a restare a contatto con gli avversari. Brescia chiude il primo tempo sul +1 (41-40), poi in avvio di ripresa reagisce alla prima spallata degli avversari e tenendo il timone della gara.

I meriti di Brindisi sono quelli di resistere al tentativo di fuga della Germani e di piazzare dei canestri che alla fine sono risultati essere decisivi. L’ultimo minuto è da cardiopalma, con Cain che spreca dalla lunetta (0/2) l’occasione del sorpasso, Stone piazza una tripla e Abass sbaglia il tiro del pareggio. E per Brindisi è la seconda vittoria stagionale contro Brescia.

“Complimenti a Brindisi, nei momenti chiave della gara ha giocato meglio di noi, meritando di vincere. Per noi nessun dramma, abbiamo lottato per 40′ contro una formazione che ci ha messo in difficoltà su aspetti che conoscevamo – ha commentato coach Vincenzo Esposito a fine partita – abbiamo perso contro una squadra che ha preso tanti rimbalzi offensivi e che nei momenti importanti è stata in grado di realizzare canestri davvero difficili.

Ora cercheremo in Eurocup di sistemare le cose che non hanno funzionato e senza perdere di vista l’ottimo lavoro che abbiamo comunque fatto per larghi tratti della partita”. Mercoledì sera 29 gennaio alle 19,15 la Germni si ritufferà nella competizione continentale con la trasferta in Germania contro Oldenburg, già battuta all’andata al PalaLeonessa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.