Basket, Brescia vince in rimonta il derby contro Cremona

91-76 il risultato finale al PalaLeonessa. La Germani aveva iniziato male e dopo l'intervallo è partita la rimonta.

(red.) GERMANI BASKET BRESCIA-VANOLI CREMONA 91-76 (20-29, 39-51, 67-66)

Germani Basket Brescia: Zerini 2 (1/1), Warner, Abass 18 (3/5, 2/3), Cain 13 (6/9), Vitali 11 (4/9, 1/2), Laquintana 7 (2/3, 1/3), Lansdowne 21 (7/13, 1/5), Naoni, Silins 3 (0/1, 1/2), Guariglia, Moss 9 (2/3, 1/1), Sacchetti 7 (1/1, 1/1). All. Esposito.
Vanoli Cremona: Saunders 2 (0/4), Ariazzi, Marchetti, Sanguinetti 8 (1/1, 2/4), Ruzzier 2 (1/3, 0/4), Sobin, Richardson 13 (1/3, 2/4), De Vico 6 (1/1, 1/3), Happ 22 (9/12), Palmi 7 (1/1, 1/6), Akele 16 (6/7, 1/1). All. Sacchetti.
Arbitri: Sahin, Quarta e Nicolini.
Note: Tiri da 2 Brescia 26/45 (58%) – Cremona 20/33 61%). Tiri da 3 Brescia 8/17 (47%) – Cremona 7/22 (32%). Tiri liberi Brescia 15/19 (79%) – Cremona 15/17 (88%). Rimbalzi Brescia 36 (23 RD, 13 RO) – Cremona 26 (19 RD, 7 RO).

Nella partita di Santo Stefano giocata ieri, giovedì 26 dicembre, al PalaLeonessa di Brescia i padroni di casa della Germani Basket Brescia conquistano la quinta vittoria consecutiva e la nona stagionale superando con il risultato di 91-76 la Vanoli Cremona nell’atteso derby. Una partita a due facce quella della Leonessa (foto dall’ufficio stampa della Germani Basket Brescia), che fatica nei primi 20′ concedendo agli avversari 51 punti a referto (28-64), ma domina nella ripresa, piazzando un parziale complessivo di 52-25 che ferma gli avversari e porta Brescia al trionfo. La differenza di 12 punti maturata alla fine del secondo quarto (51-39 per gli ospiti) è la nota più positiva di un primo tempo in cui i biancoblu bresciani restano a lungo spenti.

Ma nell’intervallo arriva una metamorfosi per la Leonessa che rimette in piedi la partita. A Lansdowne (top scorer di serata con 20 punti), Abass (16) e compagni bastano 10′ per rimettersi in carreggiata. E nell’ultimo quarto la Germani prende le redini fino al successo. E il match ha visto anche Luca Vitali incrementare di dieci assist il suo bottino che lo pone al secondo posto nella classifica dei migliori uomini assist di tutta la serie A. “Avevo chiesto un certo tipo di atteggiamento per indirizzare la gara in certi binari e purtroppo le cose all’inizio non sono andate come avevo sperato. Quando giochi di rincorsa, diventa tutto complicato, specie contro una squadra in fiducia. Dopo una partenza del genere – ha commentato coach Vincenzo Esposito a fine partita – voglio fare i complimenti ai miei ragazzi, che hanno cambiato la gara giocando un ottimo terzo e quarto periodo.

Durante l’intervallo non ho dovuto parlare troppo. Ho chiesto ai miei di cambiare un paio di cose, giocando con più energia e di fare un certo tipo di scelta sui pick-n-roll, e loro hanno eseguito subito per riaprire la gara. Alla fine siamo stati bravi e lucidi a fare la cosa giusta nei momenti topici del match. Abbiamo fatto un secondo tempo importante a livello di energia, speriamo di imparare che quando siamo un po’ più stanchi o distratti del solito non dobbiamo metterci troppo tempo per rimetterci in carreggiata”. Ma per la Germani non è tempo di riposarsi, visto che domenica 29 dicembre sarà impegnata sul parquet di Desio contro Cantù.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.