Quantcast

Basket, Brescia domina nella Capitale: batte Virtus 83-53

Parte subito bene la Leonessa con quattro triple di Silins, poi il successo. A Santo Stefano contro Vanoli Cremona.

(red.) VIRTUS ROMA-GERMANI BASKET BRESCIA 53-83 (15-25, 28-47, 40-63)

Virtus Roma: Cusenza ne, Moore ne, Alibegovic 12 (5/8, 0/1), Rullo 8 (1/1, 0/2), Dyson 5 (1/3, 0/7), Baldasso 5 (1/3, 1/4), Pini, Farley ne, Spinosa ne, Jefferson 9 (2/9), Buford 9 (3/8, 1/3), Kyzlink 5 (1/6, 1/5). All. Bucchi.
Germani Basket Brescia: Zerini, Warner 4 (1/2), Abass 13 (5/5, 0/3), Cain 12 (6/7), Vitali 9 (3/4, 1/4), Laquintana 4 (2/9), Lansdowne 14 (7/11), Veronesi, Silins 17 (1/1, 5/9), Guariglia 2 (1/3), Moss, Sacchetti 8 (1/1, 2/3). All. Esposito.
Arbitri: Lanzarini, Bartoli e Borgo.
Note: Tiri da 2 Roma 14/42 (33%) – Brescia 27/46 (59%). Tiri da 3 Roma 5/23 (22%) – Brescia 8/19 (42%). Tiri liberi Roma 10/17 (59%) – Brescia 5/7 (71%). Rimbalzi Roma 40 (25 RD, 15 RO) – Brescia 44 (37 RD, 7 RO).

Sul campo della neopromossa Virtus Roma la Germani Basket Brescia domina con il risultato di 83-53 in un match sempre sotto il controllo della squadra di coach Vincenzo Esposito. Un successo importante anche sull’obiettivo della Final Eight di Coppa Italia, visto che Brescia ha di fatto eliminato una diretta concorrente. Pochi giorni dopo essersi regalata l’accesso alle Top 16 di Eurocup, Brescia supera di 30 punti nel punteggio la squadra della Capitale. I ragazzi di coach Esposito spingono subito sul +10 già al termine del primo quarto. La Virtus perde la rotta e fatica a ritrovarsi: in balia di se stessa per le scarne percentuali realizzative e intrappolata nella ragnatela difensiva bresciana, la squadra capitolina incassa l’ondata della Germani che chiude sul +19 all’intervallo lungo.

Merito anche del lettone Silins che è è straripante nel primo tempo, nel quale piazza quattro triple e dà il via al break decisivo che conduce Brescia all’allungo. La seconda metà di gara corre ancora spedita in direzione Brescia, viaggiando a binario unico. La Virtus prova a rientrare ma deve fare i conti con la Germani che aveva allargato il divario nel punteggio fino al +23 al terzo quarto. L’ultimo periodo è solo da gestire per Brescia. “Più che dati statistici, a me interessava vedere un determinato atteggiamento da parte della mia squadra. Subito dopo la gara di Eurocup con Nanterre, abbiamo avuto dei problemi fisici, nonostante i quali avevo chiesto ai ragazzi di giocare una partita importante a livello difensivo e controllata dal punto di vista dell’attacco, contro una squadra in un buon momento e che fa del gioco in area, dei rimbalzi e della forza fisica uno dei propri punti di forza.

I miei ragazzi si sono superati – ha commentato coach Esposito a fine partita – e questo mi inorgoglisce, perché ormai non si può più parlare di gruppo, bensì di una squadra vera e propria a tutti gli effetti. È una squadra che sa affrontare i momenti di difficoltà e, offensivamente parlando, riesce ad avere un protagonista diverso in ogni partita, in ogni tempo e in ogni quarto. Anche dal punto di vista difensivo trovo che abbia raggiunto una solidità importante e, nonostante stiamo lavorando insieme da poco più di quattro mesi, ha un’identità ben precisa e questo è motivo di soddisfazione.

E per la Germani non c’è il momento di riposarsi, visto che giovedì 26 dicembre di Santo Stefano al PalaLeonessa arriva la Vanoli Cremona. “Adesso godiamoci la vittoria di Roma e poi ci concentriamo sulla gara casalinga contro Cremona che potrebbe valere, molto probabilmente, l’accesso alle Final Eight di Coppa Italia. Un altro obiettivo – dice – importante che vogliamo provare a raggiungere già a partire dalla prossima gara”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.