Tiro a volo: Lodde trionfa nella gara di Skeet Maschile

Nella terza Prova di Coppa del Mondo in corso al Trap Concaverde di Lonato il tiratore in forza all'Esercito si è imposto cn una gara perfetta: con 40/40 è stato oro con lode.

Lonato del Garda. Luigi Agostino Lodde ha vinto la gara di Skeet Maschile della terza Prova di Coppa del Mondo in corso al Trap Concaverde di Lonato del Garda (Brescia).
Il tiratore di Ozieri (Sassari), laureato in biologia e portacolori dell’Esercito Italiano, si è reso protagonista di una prestazione assolutamente maiuscola. Perfetto nelle qualificazioni con 125, ha avuto un unico momento di defaillance nella semifinale, ma questo non ha pregiudicato il suo ingresso nella finalissima. Nella corsa al podio se l’è dovuta vedere con giganti del calibro dello statunitense Vincent Hancock, Campione Olimpico a Pechino 2008, Londra 2012 e Tokyo 2020, il compagno di squadra Gabriele Rossetti (Fiamme Oro) di Ponte Buggianese (PO), Campione Olimpico a Rio 2016 e Campione del Mondo a Mosca nel 2017, ed il danese Jasper Hansen, medaglia d’argento olimpica lo scorso anno in Giappone. Senza alcun timore reverenziale il quarantaduenne sardo si è chiuso in una concentrazione assoluta e non ha lasciato nessuno spazio di manovra agli avversari. Con 40/40 è stato oro con lode.

“Sono sfinito ma davvero molto contento. Ho lavorato tanto e duro per tornare a sparare come voglio io e questo oro dimostra che, con impegno e dedizione si possono concretizzare risultati importanti anche quando le regole cambiano così spesso che alla fine anche noi tiratori siamo confusi – ha confessato Lodde al termine della gara – Durante la semifinale ho avuto un momento in cui ero convinto che si dovesse procedere in un modo, invece siamo andati avanti in un altro. L’unico modo per vincere è romperli tutti ed io questo ho fatto. Sono arrivato qui a Lonato pronto a fare bene e dopo aver preparato la gara al meglio con Andrea (Benelli, ndr) e Gabriele (Rossetti, ndr) e qui abbiamo trovato le condizioni perfette. Questo impianto è veramente il Maracanà del Tiro a Volo, ma questa eccellenza vale anche per la qualità dell’organizzazione che la nostra Federazione ed il Trap Concaverde hanno messo in campo. Ad oggi siamo l’unico riferimento per il Tiro a Volo nel mondo, non c’è storia per nessuno. Questa medaglia la condivido con tutta la squadra, con l’Esercito Italiano, che è sempre al mio fianco, e con la nostra Federazione. Poi, una dedica speciale la voglio fare a due persone che preparano la gara con noi, la vivono con noi e soffrono con noi, sempre dietro alle quinte. Grazie a Fabio Pertigiani (il Preparatore Atletico, ndr) e Aldo Bionda (il fisioterapista)”.

Sul podio per la medaglia di bronzo il poliziotto di Ponte Buggianese. Entrato nella semifinale con il punteggio di 122/125 +19 nello spareggio, Rossetti ha chiuso la sua corsa al podio con un ottimo 28/30 e la medaglia di bronzo al collo.
In semifinale anche Elia Sdruccioli di Ostra (Ancona), anche lui come Lodde in forza al Gruppo Sportivo dell’Esercito Italiano. Quinto assoluto in qualificazione grazie al punteggio di 123/125 il marchigiano non ha superato l’ultima strettoia prima della finalissima e con 16/20 non è salito oltre la sesta posizione.

Da finale ma non da medaglia Martina Bartolomei di Laterina, migliore del terzetto italiano in rosa. La toscana si è meritata la qualificazione con 117/125 ed è poi entrata in finale con 27/30. Purtroppo nello sprint conclusivo non ha tenuto il passo con le avversari e si è dovuta accontentare del quarto posto con 16/20. Meglio di lei la statunitense Catlin Connor, oro davanti alla britannica Amber Hill ed alla tedesca Nadine Messerschmidt.

La gara proseguirà con l’evento a squadre. Per l’Italia Benelli schiererà in pedana i terzetti composti da Rossetti con Niccolò Sodi (Carabinieri) di Arezzo e Giancarlo Tazza (Fiamme Oro) di Caserta, questi ultimi entrambi oggi in gara per i punti ranking, e da Diana Bacosi (Esercito) di Cetona (SI), Katiuscia Spada (Fiamme Oro) di Fabro (TR) e Martina Maruzzo (Fiamme Oro) di Nanto (VI), anche queste ultime due in gara per il ranking.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.