Quantcast

Baseball per ciechi, partnership Bper-Leonessa BXC

L'Istituto di credito sostiene l'associazione sportiva nata nel 2017 e, ad oggi, l’unica squadra di baseball per non vedenti della provincia di Brescia.

Più informazioni su

(red.) Continua l’impegno di Bper Banca in favore delle attività sportive del territorio attraverso il sostegno della ASD Leonessa Baseball per ciechi, ad oggi l’unica squadra di baseball per non vedenti della provincia di Brescia.

Durante la presentazione dell’accordo di partnership, che si è tenuta nei giorni scorsi presso la palestra “Balestrieri”, Giuliano Balducchi, Area Manager Brescia Est di BperBanca, ha sottolineato: “Bper promuove da sempre iniziative e progettualità di alto ritorno sociale, perché crede che il sostegno a questo tipo di realtà crei effettivo valore per i propri clienti e per la collettività. Essere la banca del territorio significa infatti sostenere le imprese sociali, l’assistenza alle famiglie e la creazione di progetti in grado di coniugare l’attività sportiva con quella sociale”.

Durante l’incontro Fabrizio Benzoni, Consigliere comunale con delega allo sport di Brescia, ha a sua volta affermato: “Vorrei prima di tutto ringraziare Bper Banca, che ancora una volta dimostra una grande sensibilità verso un tema di alto valore sociale come quello dell’inclusione. E’ importante che queste associazioni collaborino con partner di valore, che consentano loro di poter continuare l’attività che da anni stanno svolgendo con grande impegno”.

La Leonessa BXC nasce nel dicembre 2017 grazie all’impegno di Sarwar Ghulam, che fa parte del consiglio direttivo della LIBCI (Lega Italiana Baseball per Ciechi e Ipovedenti) e di Barbara Menoni, recentemente eletta consigliere nella Federazione Italiana Baseball Softball (FIBS), che dopo un’esperienza nella squadra milanese si impegnano a portare il baseball giocato da ciechi nella loro città; l’associazione bresciana conta ad oggi 25 tesserati tra giocatori e assistenti. Si tratta di una disciplina molto tecnica, che con pochi adattamenti e la collaborazione in squadra di alcuni giocatori vedenti diventa, per chi non vede, una splendida occasione di praticare uno sport in libertà e autonomia. La Leonessa ASD si prefigge di creare occasioni di incontro e di confronto, ma anche di socialità e crescita personale per i ragazzi e le ragazze che a causa dei problemi visivi  rimangono spesso emarginati.

Per raggiungere i giovani l’ASD Leonessa promuove la sua attività  attraverso i canali social e in collaborazione con le istituzioni scolastiche. Un lavoro portato avanti anche durante il difficile periodo pandemico tramite l’avvio del progetto “Demo in DAD”, che ha consentito, con l’utilizzo di sistemi virtuali, di incentivare i giovani ad avvicinarsi a questo sport.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.