Quantcast

Tennis, Lumezzane batte Palermo e va ai play off per salire in A1

Più informazioni su

(red.) Per avere la certezza di chiudere al secondo posto il Girone 1 del Campionato di Serie A2, e guadagnare così una posizione privilegiata nei play-off promozione, alle ragazze del tennis Bal Lumezzane bastava un pareggio. Ma nella trasferta dell’ultima giornata al Circolo Tennis Palermo, anticipata al sabato per volontà della formazione di casa, le atlete capitanate da Alberto Paris non hanno voluto lasciare nulla al caso. Il team bresciano si è presentato in Sicilia al completo e non ha fatto sconti, imponendosi con un facile 3-1 deciso già dopo i singolari, e ideale per dare la carica in vista dei play-off al via fra sette giorni.

Il primo punto è arrivato per mano della solita Ylena In-Albon, fin qui impeccabile in singolare: ne ha giocati cinque e li ha vinti tutti, aggiornando la sua striscia positiva col successo per 6-3 6-2 contro la coetanea belga (entrambe classe 1999) Lara Salden, numero 365 della classifica Wta. Poteva essere un incontro insidioso, invece la svizzera ha imposto in fretta la propria superiorità, permettendo alle compagne di giocare con meno pressione.
Una situazione che ha fatto bene prima a Chiara Catini, che ha avuto la meglio per 6-4 6-1 su Giorgia Pedone, e poi alla “vivaio” Rubina De Ponti, davvero in grande spolvero nelle ultime settimane. La riminese ha lottato nel primo set contro Virginia Ferrara, ma dopo averlo chiuso nel decimo game ha preso il largo, imponendosi per 6-4 6-1 e garantendo il punto della vittoria alla sua formazione.

Dal doppio (ormai ininfluente) l’unico punto delle palermitane, grazie alla vittoria per 6-0 6-1 di Lara Salden e Giorgia Pedone contro Anastasia Piangerelli ed Eleonora Canovi, al debutto in questa edizione del campionato.
“In un momento molto importante per il nostro campionato”,  ha detto il capitano Alberto Paris, “le ragazze hanno saputo trovare il loro miglior tennis, anche in condizioni di gioco (la terra all’aperto, ndr) alle quali non sono abituate. Nei singolari hanno giocato particolarmente bene, battendo tre avversarie molto forti e conquistando un secondo posto davvero meritato”.

Grazie al successo, la Bal Lumezzane ha chiuso in seconda posizione nella classifica finale del Girone 1, con 13 punti e alle spalle del solo Club Tennis Ceriano (Monza), garantendosi uno dei tre posti per i play-off promozione. Scatteranno già domenica 28 novembre, quando nel primo turno le bresciane se la vedranno (sui campi di casa) contro le rivali della Canottieri Casale Monferrato, che hanno chiuso al terzo posto nel Girone 2.
“La possibilità di giocare in casa”, ha continuato Paris, “ci sarà sicuramente d’aiuto: proveremo a fare il massimo, augurandoci che possa bastare per spuntarla”. La vincente accederà al turno decisivo per la promozione in Serie A1, da giocare con formula di andata e ritorno (5-12 dicembre) contro il Tennis Club Cagliari, primo classificato nel Girone 2.

Settima giornata Girone 1
Bal Lumezzane batte Circolo Tennis Palermo 3-1
Ylena In-Albon (B) batte  Lara Salden (P) 6-3 6-2, Chiara Catini (B) batte Giorgia Pedone (P) 6-4 6-1, Rubina De Ponti (B) batte Virginia Ferrara (P) 6-4 6-1, Salden/Pedone (P) battono Canovi/Piangerelli (B) 6-0 6-1.

La classifica del Girone 1
1. Club Tennis Ceriano, 18 punti (18-6)
2. Bal Lumezzane, 13 punti (18-6)
3. Circolo Tennis Palermo, 9 punti (12-12)
4. Circolo Tennis Bologna, 8 punti (13-11)
5. Tennis Beinasco, 5 punti (9-15)
6. Centro Sportivo Plebiscito, 4 punti (8-16)
7. Circolo Tennis Bari, 3 punti (6-18)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.