Quantcast

Canottaggio, campionati Italiani di Fondo: Distaso e Papa vincono nel doppio junior

Più informazioni su

(red.) Ai Campionati Italiani di Gran Fondo di canottaggio per le specialità del doppio e quattro senza, disputati domenica 31 ottobre sul lago di Varese, Emanuele Distaso e Martin Papa hanno vinto il titolo italiano nel doppio junior in una gara dall’alto valore tecnico.
Per la Canottieri Garda è il primo successo in questa categoria, mentre per Distaso e Papa si tratta del secondo titolo italiano conquistato in un mese, dopo la vittoria del Campionato Italiano Under17 con il quattro di coppia maschile lo scorso settembre. Una dimostrazione della continua crescita sportiva di questi due ragazzi e dell’ottimo livello espresso dalla società gardesana, che si è presentata al via di questo campionato con ben sei equipaggi.

Un’ulteriore soddisfazione è arrivata dal 4 senza ragazze, che ha guadagnato la medaglia di bronzo. L’equipaggio composto da Carlotta Zanca, Giulia Maroni, Gemma Fontana e Anna Benedetti è riuscito infatti a fare un salto di qualità rispetto alle prime gare del calendario, invertendo il ranking di questa stagione.
Medaglia d’argento per il quattro di coppia cadetti composto da Christian Lazzaroni, Francesco Comoletti, Attilio Storari e Giovanni Longo Simonini, vinta sempre a Varese nella Regata Nazionale di Fondo Allievi e Cadetti.
“E’ stato un weekend positivo per la nostra squadra e ognuno dei sei equipaggi in gara ha confermato il buon lavoro svolto fino ad ora. Spicca la vittoria nel doppio junior, per certi versi inaspettata per come abbiamo approcciato la preparazione a questo campionato. Usciamo consapevoli che il livello in molte specialità si sta alzando notevolmente e focalizzati sugli aspetti da migliorare per cercare di mantenerci sempre su questi standard”, commenta Francesco Niboli, allenatore che ha accompagnato la squadra.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.