Quantcast

Mondiali in Giappone: argento al volteggio per la “brixiana” D’Amato

L'atleta 18enne della Brixia ha conquistato una medaglia che all'Italia mancava dal 2013 quando fu Vanessa Ferrari ad aggiudicarsela in una competizione mondiale.

(red.) Dopo gli strepitosi risultati alle Olimpiadi di Tokyo che hanno regalato all’atletica bresciana le medaglie d’oro di Marcell Jacobs e l’argento di Vanessa Ferrari, il successo degli atleti italiani viene bissato ai Mondiali 2021 di ginnastica artistica in corso di svolgimento a Kitakyushu (Giappone). 

Asia D’Amato, 18enne atleta della Brixia, società sportiva bresciana, si è aggiudicata l’argento nel volteggio: la genovese del Gruppo Sportivo Fiamme Oro della Polizia ha chiuso con 14.083 punti, alle spalle della brasiliana Rebecca Andrade, con 14.966 punti. Terzo posto per la russa Angelina Melnikova (13.966).

La genovese era arrivata alla Finale di Specialità col terzo punteggio di qualifica (13.866): la 18enne, tornata a esibire i due salti alla tavola dopo due anni di assenza a livello internazionale (fu quarta agli Europei 2019), ha conquistato una medaglia che all’Italia mancava dal 2013, quando a mettersela al collo fu proprio la farfalla di Orzinuovi, Vanessa Ferrari.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.