Quantcast

Bper Banca e Polisportiva No Frontiere per l’inclusività degli atleti disabili

(red.) Bper Banca consolida il proprio impegno a favore delle attività sportive del territorio, sostenendo la Polisportiva Bresciana No Frontiere Onlus -Associazione Sportiva Dilettantistica e Associazione di volontariato riconosciuta dalla Regione Lombardia.
Nata nel 1985 con l’obiettivo di “sfidare” convenzioni e luoghi comuni riguardo la disabilità, No Frontiere è diventata nel tempo un punto di riferimento locale, nazionale ed internazionale per quanto riguarda la pratica sportiva da parte di atleti con disabilità sia fisiche che intellettivo – relazionali.

L’attività della Polisportiva è attualmente incentrata sul nuoto ed è Centro di avviamento allo Sport Paralimpico riconosciuto dal Comitato Italiano Paralimpico. Il comune di Brescia mette a disposizione dell’associazione le piscine del centro natatorio di Lamarmora, dove si allena anche Federico Bicelli, due volte campione europeo di nuoto paralimpico nei 100 metri stile libero e medaglia di bronzo a Tokyo 2020 nella 4×100.
Nel corso dell’incontro di presentazione dell’accordo di partnership, Maurizio Veggio, responsabile della direzione regionale Brescia di Bper Banca, ha dichiarato: “La nostra banca è particolarmente sensibile alla promozione dell’inclusività e anche dello sport, quindi dialoga con favore con enti e associazioni che promuovono progetti e iniziative che coniugano aspetti agonistici e sociali. Crediamo che il livello di benessere e civiltà di una comunità si misuri anche con l’attenzione che si rivolge a queste tematiche. Abbiamo incontrato un interlocutore eccellente come la Polisportiva Bresciana No Frontiere e siamo orgogliosi di offrirle il nostro sostegno”.

Fabrizio Benzoni, consigliere comunale con delega allo sport, ha a sua volta affermato che “è stato un anno complicato per lo sport, ma il Comune di Brescia ha sempre voluto dare continuità agli atleti di potersi allenare all’interno delle piscine comunali perché soprattutto nei momenti peggiori lo sport ha un valore emotivo e morale. Ringraziamo Bper Banca, che condivide i nostri stessi valori, per il prezioso aiuto.
Nunzio Bicelli, presidente della Polisportiva Bresciana No Frontiere Onlus, ha ricordato che “l’associazione vive grazie all’impegno delle famiglie dei ragazzi e dei volontari, e al supporto di realtà che come il Comune e la Banca, ai quali va riconosciuta gratitudine per l’interesse nei nostri confronti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.