Quantcast

Jacobs, stop alle gare: “Nel 2022 correrò anche i 200”

L'atleta bresciano, oro olimpico (due volte) a Tokyo, ha deciso di fermarsi per un problema al ginocchio e per arrivare in forma alle gare (Mondiali ed Europei) del 2022.

(red.) Marcell Jacobs deve fermarsi. Il velocista bresciano, campione olimpico a Tokyo 2020, non potrà affrontare nuove gare nel corso del 2021.
Lo ha confermato lui stesso con una storia su Instagram. A un suo follower, che gli ha chiesto quale sarebbe stato il prossimo appuntamento per poterlo rivedere in gara, lui ha risposto con il simbolo di una clessidra seguita da un laconico “2022”. L’atleta avrebbe dovuto correre il 21 agosto in Oregon, a Eugene, nel Prefontaine Classic, prendendo parte a una tappa di Diamond League. Ma non ci sarà.

Il motivo? Problemi alla cartilagine di un ginocchio, di cui aveva parlato già a Tokyo. Altre gare erano previste il 3 settembre a Bruxelles e il 9 nelle finali di Zurigo, ma Jacobs è costretto a rinunciare. Dopo il suo rientro da star in Italia, Marcell si è allenato all’Acquacetosa. Ma, come riporta il Corriere della Sera, si è fermato subito dopo una sgambata.
Jacobs ha annunciato di voler essere in forma per gli appuntamenti in programma nel 2022: Mondiali ed Europe. Il suo obiettivo dichiarato è quello di competere anche nei 200 metri.

E sulla squalifica per doping del runner britannico della 4×100, dopo che lo stesso atleta desenzanese era stato (non troppo velatamente) accusato dai tabloid inglesi di avere barato,  Jacobs ha dichiarato: “Le accuse e i dubbi su di me non mi hanno toccato perché so tutti i sacrifici che ho fatto. Credo però che qualcuno dovrebbe guardare quello che ha in casa prima di attaccare. Pochi giorni fa dicevano tante cose su di me, mentre ora l’accusa è per uno staffettista britannico”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.