Quantcast

Tutta Italia guarda Jacobs: alle 12,31 la semifinale dei 100 metri

Dopo aver migliorato sabato il record italiano con 9''94, il velocista bresciano corre nella terza semifinale, prevista alle 12,31. Prima di lui ci prova anche Filippo Tortu.

(red.) Marcell Jacobs si ripresenta in pista questa mattina di domenica 1 agosto dopo mezzogiorno. Alle 12,31 di oggi (ora italiana) il velocista di Desenzano del Garda (Brescia) correrà la semifinale dei 100 metri per provare a diventare il primo italiano di sempre a raggiungere una finale olimpica nella specialità. Dopo il record italiano ottenuto sabato in batteria (9”94), per capire fin dove potrà arrivare il nostro portacolori si guarda alle prestazioni degli avversari, perché alle olimpiadi non conta tanto qual è stato il tuo miglior tempo nella storia, ma in quali condizioni fisiche e mentali arrivi all’appuntamento.
Finora hanno sorpreso Fred Kerley (9”97) il nigeriano Adegoke (9”98), il keniano Omurwa (10”01) e l’australiano Browning (10”01). Bassi, per le loro potenzialità, i tempi dell’americano Ronnie Baker (10”03) del super favorito Travyon Bromell (10”05) e del giamaicano Blake (10”06).
La prima semifinale andrà in onda alle ore 12,15 (ora italiana) e non vede in pista gli atleti italiani. In questa batteria ci sono Itsekiri (Nigeria), Prescod (Gran Bretagna), Leotlela (Sudafrica), Blake (Giamaica), de Grasse (Canada), Kerley (Usa), Vicaut (Francia) e Omurwa (Kenya).
Nella seconda semifinale  (alle ore 12.23) è presente l’altro italiano Filippo Tortu (10”10), che è schierato con Bromell (Usa), Seville (Giamaica), Ogunode (Qatar), Browning (Australia), Adegoke (Nigeria), Hughes (Gran Bretagna) e Maswanganyi (Sudafrica).
La terza e ultima semifinale (12,31) è quella con Marcell Jacobs che scende in gara al fianco di Camilo (Brasile), Su (Cina), Rogers (Saint Kitts e Nevis), Baker (Usa), Simbine (Sudafrica), Ujah (Gran Bretagna) e Cisse (Costa d’Avorio).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.