Quantcast

Volley, Taranto conquista anche Gara 2 a Brescia: play off in salita

La Gruppo Consoli Centrale McDonald’s non riesce a pareggiare i conti e cede in tre set ad una Prisma molto efficace. Cisolla MVP. La decisiva Gara 3 mercoledì a Taranto.

Più informazioni su

(red.) Cuore e pazienza non bastano, e neppure la prova monstre di Cisolla, MVP del match con 16 punti, due più di Padura Diaz. La Prisma Taranto conquista anche Gara 2 in tre set e si porta in vantaggio 2-0 sull’Atlantide Brescia nella serie di finale play off del campionato di A2 di volley maschile. Brescia appare un po’ contratta, non riesce ad impostare il suo solito gioco fluido per contrapporsi a una Taranto lucida e spietata a muro che strappa il primo parziale di misura. Il block ospite si fa sentire e mette pressione all’attacco di casa, puntellato da Cisolla e Galliani, anche nel secondo set. Brescia è più aggressiva nella terza frazione e conduce fino al 20-15, poi sbaglia qualcosa di troppo, subisce la rimonta ospite che difende coi denti e cede ai vantaggi. Gara 3 sarà durissima, ma non impossibile. Si gioca a Taranto mercoledì alle 18.
Starting six. Brescia parte con Tiberti e Bisi, Cisolla e Galliani, Esposito e Candeli con Andrea Franzoni libero.
Per Taranto ci sono Coscione e Padura Diaz, Parodi e Gironi a banda, Alletti e Di Martino al centro con Goi libero.

Match in pillole. Gironi ha la fiducia di Di Pinto e segna il break del 5-7. Esposito stampa Alletti e Gallo approfitta della buona difesa di Bisi per pareggiare i conti a 10. Taranto va a più tre con il buon turno al servizio del suo numero 9, efficace anche in pipe. I Tucani accorciano grazie ad Esposito e Cisolla (16-17), ma il muro di Parodi su Bisi è un macigno (18-22). Ciso è il riferimento dell’attacco bianco blu, ma è Padura Diaz a chiudere per i pugliesi (23-25).
Break di casa grazie alle difese di Tiberti e ai muri di Galliani (7-5), ma contro break ospite con i block di Gironi, Padura Diaz e Alletti (8-11). Cisolla mette giù la sua schiacciata numero 8.000 per l’11-13. Esposito tira al servizio e Gallo ferma Diaz, rimettendo il set in parità a 14. Due errori rilanciano gli ospiti (16-19), che poi scappano grazie al muro – 8 a 3 la conta a fine parziale -. Bisi lascia il posto a Tasholli, che mette a referto due punti e un ace (21-24), ma il servizio out di Ciso concede anche il secondo set alla Prisma (21-25).
Muro di Esposito su Padura Diaz per il vantaggio bianco blu (6-3). Prisma ha vita facile in primo tempo; Brescia sciupa una free ball e subisce poi il parziale che riporta sopra Taranto (10-12). Galliani trova l’ace che ridà fiducia ai Tucani e Candeli il block su Alletti che la toglie agli ospiti, costretti all’errore. Di Pinto cambia Gironi con Cominetti e Parodi con Fiore; Candeli centra la riga (17-13) e Brescia tiene la testa avanti fino al 20-15, poi, sul servizio di Fiore e Di Martino, Taranto agguanta il pareggio a 22. La Consoli sciupa il primo set ball dai nove metri; Cisolla mette giù la palla che scotta (25-24), ma la Prisma non molla e difende coi denti, ribaltando tutto e chiudendo 26-28.
I 15 errori del terzo set sono un rimpianto, ma l’ultima occasione è ancora da giocare, mercoledì 19 a Taranto.

Commenti. Coach Zambonardi: “Una partita combattuta, contro una squadra molto forte. Ce la siamo giocata, ma per batterli oggi – Taranto era veramente in forma, con pochi errori e tanta efficacia – serviva una partita perfetta, mentre stasera abbiamo giocato una gara buona, ma un po’ troppo contratti. Abbiamo commesso qualche sbavatura di troppo e loro ci hanno castigati. Gara 3 sarà tosta: Taranto è ancora più convinta delle sue possibilità e noi dovremo andare là con il sorriso e la tranquillità che oggi sono forse mancati”.
Capitan Tiberti: “Loro sono partiti davvero forte, hanno ricevuto e battuto bene, hanno dimostrato di essere una squadra di grande qualità. Nel finale sono stati anche fortunati, ma la fortuna premia gli audaci … Noi per stare al loro livello dobbiamo essere perfetti. In gara 3 non scenderemo in campo rassegnati, ma convinti di fare una buona prestazione, come lo è stata quella di oggi, anche se macchiata da piccole imprecisioni che a questi livelli paghi”.

Cconsoli Centrale McDonald’s – Prisma Taranto 0 – 3 (23-25; 21-25; 26-28)
Brescia: Orlando, Tasholli 3, Tiberti 1, Cogliati, Bergoli ne, Bisi 10, Franzoni (L), Galliani 15, Candeli 5, Esposito 7, Cisolla 16, Tonoli ne, Ghirardi ne. All. Zambonardi.
Taranto: Fiore 2, Coscione 2, Parodi 4, Alletti 10, Cottarelli, Presta ne, Padura Diaz 14, Gironi 11, Goi (L) , Persoglia ne, Hoffer ne, Cominetti , Cascio (L) ne, Di Martino 6, All.: Di Pinto.
Note: Ace Brescia 3, Taranto 1. Battute sbagliate Brescia 15, Taranto 6. Muri Brescia 9, Taranto 15. Attacco Brescia 46%, Taranto 44%. Ricezione Brescia 69% (37% perfetta), Taranto 50% (23% perfetta). Durata: 30’ 30’ 32’. Totale: 1h32.
Arbitri: Gianfranco Piperata e Alessandro Rossi. Addetto al Video Check: Gianluca Fumagalli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.