Al Trofeo Danesi in mostra i giovani di Fraglia Vela e Canottieri Salò

(red.) Trofeo Danesi versione “extra large”, quasi 90 Under 15 al via, in una giornata di sole e due prove corse in mattinata con un leggero Pelèr. Il comitato di Regata, ben guidato da Ermindo Miniati (le presenze nello staff di Giuliana Collini, la contessina Piera Bettoni e Lucia Ranza), ha svolto un buon lavoro. Protagonisti assoluti sono stati i ragazzi (e le ragazze) di Desenzano e Salò.


Tra gli Junior il successo va ad Alessio Bonizzi
(Canottieri Garda) che precede Emilia Salvatore (Fraglia Desenzano), prima delle damigelle. Terzo è il veronese Alberto Avanzini del Centro Nautico di Bardolino; seguono Emanuele Collia (Fraglia Desenzano) e Alessandro Massironi (Bardolino). Eugenio Stefanni (Fraglia Desenzano) è il migliore dei Cadetti davanti al compagno di Club Leonardo Acquaviva, terzo Adam Brighenti, poi Marco Aloisi (Brenzone) e Francesco Bo (Cv Gargnano).
Il “Gioco vela”, puro divertimento per i piccolissimi, rivede una salodiana davanti a tutti. E’ Marta Pisoni che va sul podio con la veronese Ginevra Rovaglia (Peschiera) e l’ennesino salodiano Andrea Goffi.

 

Le regate per i giovani del Club di Gargnano si chiudono qui con tutto il calendario rispettato con il Trofeo Alpe del Garda con gli O’Pen Bic e l’Rs Feva, il doppio che ad inizio agosto aveva corso il Summer Meeting-Centrale del latte Cup. Nell’occasione sono state ricordate dal presidente Lorenzo Tonini (in una intervista che è stata postata su FB circolo vela gargnano – centomiglia) le molte iniziative del CV Gargnano. Si è partito dalle regate Internazionali delle barche volanti Persico69F fino alla 70 ° Centomiglia con tutte le sue varie versioni. Nell’ambito del mondo giovanile e in particolare con la scuola, pur in una stagione stagione condizionata dal Covid. Tutto è proiettato verso il il prossimo anno. Si stanno già progettando nuove iniziative, come quella legata a “Legamileali”, presentata in occasione della Childrenwindcup. Le altre attendono conferma e in passato sono state l’alternanza scuola lavoro con Garda Uno Lab e l’Istituto Polo-Bazoli di Desenzano, i “Sognatori d’Olimpia”, (nel 2019 in occasione del CICO-Italiani Classi Olimpiche), con l ‘ work shop nato dalla collaborazione tra il Dams dell’Università Cattolica di Brescia, la XIV zona di Federvela, #Visit Brescia-Brescia Tourism del presidente Marco Polettini. Il CV Gargnano durante l’estate ha ospitato la barca in materiale eco-compatibile del Metis-Università di Padova. Da non dimenticare le spettacolari gare del Persico69F, gli eventi agonistici della 70a edizione della Centomiglia “Legend”. Gargnano (con buona parte del movimento velico lacustre) sosterrà ora con il consorzio lago di Garda Lombardia il lancio dell’ head line: “#Garda, il lago più bello del Mondo”. Partner della stagione sono stati Vanoli-Upm, Alpe del Garda, Visit Brescia – Brescia Tourism, Centrale del latte di Brescia, Benaco Energia, Engel & Voelkers, Persechini, Dap Brescia, Cantine Scolari, Acqua Castello, Lab Center, DjB & Saput, Kwindoo, One Sails, Ubi Banca, Kevlove, Itas Assicurazioni. Centomiglia e le prove Internazionali del Persico69F hanno goduto del patrocinio e del contributo di Regione Lombardia. Tutte le regate sono state corse sotto l’egida della Federazione Italiana Vela e XIV Zona Fiv.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.