Quantcast

Basket, inizio con vittoria Brescia: battuta Reggiana

Al PalaLeonessa i padroni di casa vincono la prima giornata di campionato per 90-82 contro Grissin Bon. E domenica in trasferta c'è già la gara con Milano.

(red.) GERMANI BASKET BRESCIA-GRISSIN BON REGGIO EMILIA 90-82 (27-18, 49-48, 68-67)

Germani Basket Brescia: Zerini (0/1, 0/1), Abass 5 (1/3, 1/3), Cain 15 (7/11), Vitali 4 (2/3, 0/1), Laquintana 7 (1/1, 1/1), Lansdowne 23 (5/12, 3/6), Guariglia, Horton 15 (3/3, 3/8), Moss 8 (3/4), Sacchetti 13 (4/5, 1/2). All. Esposito.
Grissin Bon Reggio Emilia: Johnson-Odom 22 (4/7, 3/5), Fontecchio 8 (2/4, 1/5), Pardon 5 (2/3), Candi 11 (1/3, 3/5), Poeta 5 (0/1, 1/2), Vojvoda 5 (0/1, 0/2), Infante ne, Soviero ne, Owens 8 (4/6, 0/1), Upshaw 10 (2/4, 2/4), Diouf ne, Mekel 8 (3/7). Alll. Buscaglia.
Arbitri: Biggi, Bongiorni e Belfiore.
Note: Tiri da 2 Brescia 26/43 (61%), Reggio Emilia 19/37 (51.4%) – Tiri da 3: Brescia 9/22 (41%), Reggio Emilia 11/24 (46%) – Tiri liberi: Brescia 11/20 (55%), Reggio Emilia 11/20 (55%) – Rimbalzi: Brescia 38 (29 RD, 9 RO), Reggio Emilia 30 (25 RD, 5 RO).

Vittoria ieri sera, mercoledì 25 settembre, al PalaLeonessa di Brescia per la Germani Basket Brescia che nella prima giornata di campionato di serie A supera Grissin Bon Reggio Emilia con il risultato di 90-82 e incassando i primi due punti della stagione. Inizio subito positivo con il massimo vantaggio di 12 lunghezze sul 21-9 e con un attacco caratterizzato da energia e precisione, poi una ripresa sofferta prima di un finale in crescendo. Dall’81-79 a proprio favore, infatti, la Germani ha avuto la forza di piazzare il ko. Il contrario di quanto avvenuto nel secondo quarto (30-22 il parziale a favore degli emiliani), quando la precisione nel tiro dall’arco (7/12 all’intervallo lungo) aveva permesso agli ospiti di rientrare in partita. Subito si sono distinti Lansdowne con 23 punti, 15 e 8 rimbalzi di Horton, 15 di Cain e 13 di Sacchetti.

“Il timore e il rispetto che avevamo nei confronti di Reggio Emilia sono stati confermati – ha commentato coach Vincenzo Esposito al termine della partita – abbiamo affrontato una squadra di esperienza e talento, che darà fastidio a molti. La vittoria di questa sera vale tanto, anche se è solo la prima. Sono contento di tante cose, quella maggiore è la reazione ai black-out importanti che abbiamo avuto durante la gara: per una squadra nuova non è così scontato. Abbiamo avuto momenti di negatività, correvamo il rischio di smarrirci. Il fatto che questo non è accaduto vuol dire che il nostro è un gruppo che ha già qualcosa in cui crede.

La strada per crescere è lunga, in pratica abbiamo fatto tre preparazioni diverse. Non è stato semplice, complimenti ai ragazzi per quello che hanno fatto. Dobbiamo imparare a evitare i black-out, avere più consistenza difensiva e rimanere all’interno delle regole, specie quando giochiamo con squadre dal grande talento offensivo. La strada è lunga, ma il fatto che d’ora in poi giocheremo ogni tre giorni potrà accelerare il nostro processo di crescita”. E domenica 29 settembre c’è già la prima grande sfida contro AJ Exchange Milano con palla a due alle 17 al Forum di Assago.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.