Quantcast

Basket, presentata nuova stagione della Leonessa

Giovedì la squadra si è mostrata a palazzo Loggia come ogni anno. Obiettivo playoff. Questione PalaLeonessa: prima partita possibile da settembre 2018.

Più informazioni su

(red.) La serata di giovedì 21 settembre nel salone Vanvitelliano di palazzo Loggia a Brescia è stata dedicata alla presentazione ufficiale del Basket Brescia Leonessa verso la nuova stagione, ancora in serie A. Dopo l’amichevole “Trofeo Roberto Ferrari” che si giocherà venerdì 22 e sabato 23 al PalaGeorge di Montichiari, dall’1 ottobre si comincerà a fare sul serio. Infine, inizierà il campionato con la Leonessa impegnata sul parquet di Pesaro. Giovedì sera 200 persone, tra sponsor, istituzioni e tifosi, hanno riempito il Comune per acclamare la squadra pronta a partire per la nuova stagione.

A fare da padrone di casa il sindaco Emilio Del Bono, con la presidente Graziella Bragaglio e il patron Matteo Bonetti. I giocatori sono stati presentati uno ad uno lungo la passerella del salone comunale, a partire dal capitano David Moss. In questo clima di festa e di auguri alla società in vista della stagione, non si poteva non parlare anche del PalaLeonessa, l’ex Eib. Il primo cittadino ha annunciato che a maggio 2018 i lavori dovrebbero essere conclusi, poi ci sarà spazio per i collaudi necessari. Molto probabilmente la prima partita potrà essere giocata da settembre 2018.

Quindi per un’altra intera stagione la Leonessa giocherà al PalaGeorge di Montichiari anche nella speranza in cui, come obiettivo della società, la squadra dovesse arrivare ai playoff. Il regolamento prevede una capienza di almeno 5 mila posti per ospitare gli spareggi e l’impianto monteclarense ne ha 4.300. Ma già con la stagione che si apre sarà ampliato a 4.700. Di conseguenza, nel caso in cui il Brescia dovesse lottare per le posizioni alte potrebbe contare su una deroga e giocare sempre davanti ai propri tifosi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.