Quantcast

La “Bam“ va all‘Africa, 65 mila in metropolitana

Grande successo nella domenica ecologica nel centro di Brescia. Molti si muovono sui mezzi pubblici e in bicicletta. Dodici multati. Vince Bernard Too.

(red.) Centro storico di Brescia preso d’assalto domenica 12 marzo in occasione della “Brescia Art Marathon”, la quindicesima edizione della gara podistica che si è corsa lungo 42 chilometri per quella totale e la metà per la mezza maratona. Una giornata che ha visto anche la domenica ecologica, con il divieto di transito dei mezzi dalle 9 alle 18. Così il mezzo preferito per arrivare in città è stata la metropolitana che ha trasportato 65 mila passeggeri. Altri sono arrivati con gli autobus e infine chi si è mosso in bicicletta.

A questo si aggiunge la giornata di sole e di primo caldo che ha favorito l’affollarsi del centro, tra i bar e locali, ma anche nelle mostre in corso, soprattutto al “Brescia Photo Festival”. Vasto lo schieramento di forze dell’ordine, con ottanta agenti della polizia locale schierati lungo il percorso della “Bam”. Altri si sono piazzati ai varchi di accesso per verificare il rispetto del divieto di transito. E dodici automobilisti si sono visti rifilare la multa per non aver osservato l’indicazione.

Dal punto di vista sportivo, sono stati 5 mila i corridori che si sono mossi sul percorso snodato tra il centro storico e le periferie. E alla fine è stato dominio africano con il taglio del traguardo in piazza Loggia. Per la categoria maschile, al primo posto è arrivato il keniano Bernard Too con il tempo di 2 ore 9 minuti e 47 secondi, seguito dai connazionali Kennedy Cheboror (2’10’21”) e Magut Kwambai (2’12’03”). Prima nel femminile è arrivata Hayimanot Shewe con il tempo di 2 ore 40 minuti e 28 secondi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.