Quantcast

Pallanuoto, Final six: missione compiuta

Con la vittoria per 10-5 sul Galatasaray l'An Brescia si è guadagnata l'accesso alle finali di Champions League. Un traguardo storico per lo sport bresciano.

(red.) Un traguardo che rimarrà negli annali dello sport bresciano. Le calotte della pallanuoto azzurra, mercoledì sera, a Istanbul si sono guadagnate l’accesso alle Final Six, le finali della Champions League, la massima competizione di club continentale.
L’imperativo della partenza era strappare un punticino al Galatasaray, squadra di casa, per poter ottenere la qualificazione matematica. Ma Presciutti e compagni sono andati ben oltre rifilando ai padroni di casa un 10-5 che da solo basta a spiegare la supremazia dell’An Brescia in una partita senza storia.
Bastano pochi minuti ai bresciani per andare in rete, costruendo un vantaggio che andrà gonfiandosi con lo scorrere del tempo, grazie anche al poker di Bodegas. Tanto che gli azzurri, nel finale, si sono presi addirittura il lusso di sbagliare qualche gol già fatto. Ma poco importa: dopo la sconfitta patita nella finale di coppa Italia, ciò che contava era strappare il biglietto per Barcellona. E ora il sogno azzurro può continuare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.