Quantcast

Basket, un’altra caduta della Leonessa

Pallacanestro Brescia regolata da Barcellona 87-63. Siciliani sempre padroni del gioco con Fantoni mattatore. Nella Centrale il solito Giddens con 26 punti.

(red.) Arriva un’altra sconfitta per la Leonessa Brescia di coach Martelossi, che cade con la super quotata Sigma Barcellona del neo coach Marco Calvani con il punteggio di 87-63. Un match, del campionato nazionale maschile di A2, sempre in mano ai siciliani, eccezion fatta per qualche momento in cui la Centrale riusciva a recuperare e riportarsi a contatto di Barcellona. Grande protagonista della vittoria barcellonese è Tommaso Fantoni, che ha chiuso con 34 punti in 33 minuti, mentre a Brescia non è bastato il solito Giddens da 26 punti.
La sfida comincia nel peggiore dei modi, con i padroni di casa che volano subito sul 9-0, grazie a Fantoni, Filloy e Maresca. Il primo canestro porta la firma di Giddens, che con due schiacciate dopo 3 minuti di gioco sblocca il tabellone della Leonessa. Barcellona continua a trovare il canestro, mentre per la Leonessa l’unico a trovare la via del canestro è J.R. Giddens, seguito da Gino Cuccarolo pochi secondi più tardi.
Bushati prova ad accorciare il distacco, ma Natali e Young rispondono immediatamente presente: Slay mette 5 punti consecutivi in un amen, ma il primo quarto si chiude comunque con Barcellona in vantaggio (25-17). Giddens prova a dare la scossa con una tripla ma Fantoni è onnipresente sotto le plance e risponde colpo su colpo all’americano di Oklahoma City: un’altra tripla di J.R e un 4/5 dalla lunetta della coppia Loschi-Cuccarolo permette però alla Leonessa di riacciuffare finalmente Barcellona. Molti errori da una parte e dall’altra, con i soliti Fantoni e Giddens in grado di arrivare a trovare il canestro: grazie all’esperienza dell’ex capitano di Caserta, Maresca, la Sigma prova a scappare e con la compartecipazione di Filloy riesce a costruire un tesoretto di 9 punti di vantaggio che manterrà fino a metà partita.
Ad inizio terzo quarto, sulla vena dei due americani, Brescia prova una timida reazione e si riporta a -7, ma dal fallo tecnico fischiato a Di Bella, i siciliani riescono a ottenere 5 punti, firmati per intero da Young. Per qualche minuto si rimane con le due squadre divise da 9 punti e Barcellona, con Fantoni che risponde a Rinaldi e Cuccarolo, chiude avanti anche in vista degli ultimi 10 minuti (69-58). L’ultimo periodo è per certi versi il peggiore della Centrale, con Young, Ganeto e Natali che fanno sprofondare Brescia a -19: Barcellona continua la sua marcia e arriva fino a un massimo di 24 punti, che saranno anche lo scarto finale (87-63).

Basket Barcellona: Young 23, Maresca 14, Collins 2, Filloy 8, Fantoni 34, Toppo, Natali 4, Deleo ne, Ganeto 2, Iurato.

Basket Brescia Leonessa: Bushati 4, Slay 9, Rinaldi 8, Fultz 6, Giddens 26, Procacci ne, Loschi 3, Di Bella 2, Cuccarolo 5, Maspero ne.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.