Quantcast

A2, Montivolley batte anche la sfortuna

La squadra di Leonardo Barbieri ha raggiunto la sesta vittoria consecutiva e il primato in classifica. Battute il Bolzano senza due titolari.

(red.) Un Natale da capolista per il volley Montichiari, formazione che milita in A2 femminile. Sesta vittoria consecutiva. Con l’eccezionale successo per 3-1 sulla Volksbank Suditirol Bolzano, infatti, la Metalleghe Sanitars Montichiari sconfigge la sfortuna che ha costretto Kajalina e Saccomani ad uscire per infortunio e, complice il ko di Monza per mano di San Casciano, è prima in classifica a quota 21 punti.
“Non abbiamo nemmeno il tempo di pensare alla nostra posizione – ha commentato a fine gara il tecnico Leonardo Barbieri -: giovedì andiamo a Pavia per disputare un’altra importantissima partita, e poi dovremo lavorare sodo per affrontare Monza e San Casciano. In ogni caso, sono contentissimo della squadra vista in campo stasera contro Bolzano: con l’uscita di due titolari, poteva essere facile perdere la bussola, ma le ragazze ci hanno messo tutta la loro grinta; è un squadra, la nostra, dal grande carattere e dal grande cuore, e anche questa sera l’abbiamo visto. Un grazie va anche al pubblico, che ha capito che stavamo affrontando un momento di difficoltà e ci ha sostenuti”.
Nel primo set Bolzano parte forte con Papa, che mette subito a terra due palloni. Dall’altra parte della rete, però, Musti De Gennaro e Kajalina rispondono subito a tono ed è 2-2. Con un errore della ricercatissima Papa e un attacco di capitan Serena, poi, Montichiari passa in vantaggio. Con Bertolini la Volksbak accorcia, ed è 5-4, poi dà il massimo in difesa e riesce a recuperare. Si lotta punto a punto fino al 14 pari, poi un colpo out di Bertolini e un altro di Porzio permettono a Montichiari di allungare. È 16-14: con Kajalina e Saccomani, poi, la Metalleghe Sanitars si porta sul +5. Sul 19-14, però, la schiacciatrice romana è costretta ad uscire per una lussazione al mignolo della mano sinistra: entra al suo posto Zanotto, che si fa subito trovare pronta. Da sottolineare l’eccezionale difesa di Portalupi, che accompagna la propria squadra sul 25-20.
Prosegue la sfortuna anche nel secondo set: sul 2-3, infatti, tocca a Kajalina uscire per un dolore al ginocchio. “Quella di Kajalina sembrerebbe una recidiva della distorsione dell’11 ottobre – ha poi spiegato il dottor Pierfrancesco Bettinsoli -: nei prossimi giorni ci sarà una risonanza e valuteremo la sua condizione fisica”. Entra Rebora, e Montichiari – per l’ennesima volta in questa stagione in situazione d’emergenza – è costretta a rimboccarsi le maniche. Bolzano ne approfitta, spingendo sia in battuta che in fase offensiva: Montichiari fatica ma ce la mette tutta, soprattutto a muro. È 10-18, poi 16-21 e, infine, 17-25. Si torna in campo, e coach Barbieri conferma Rebora opposto. La Metalleghe Sanitars non si perde d’animo e con il buon gioco di tutte le biancorosse è 4-0. L’atmosfera si scalda: per Bolzano arriva a un cartellino rosso, per Montichiari un giallo.
I numerosi imprevisti, comunque, non fermano le biancorosse che scappano sul 10-5. Con Porzio e Papa la Volksbank Sudtirol accorcia a -3, ma Serena è inarrestabile: complici alcuni errori delle ospiti, Montichiari si fa sempre più aggressiva e, grazie ad un ottimo muro, conquista un break di +7. Tutte le biancorosse ci mettono cuore, carattere e cervello, spiazzando Bolzano come nella gara d’andata di coppa Italia fino ad uno strepitoso 25-17 finale. All’avvio del quarto set è 3-1 per la Metalleghe Sanitars, ma Bolzano non demorde ed è 4-4: le due formazioni tornano a darsi battaglia, e solo sul 9-9 che la situazione si sblocca a favore delle avversarie, brave ad infastidire la difesa e la ricezione delle bresciane. È 11-13: rientra Saccomani, che prende il posto di Rebora, centrale che ha però ben giocato da opposto, e con il muro di Alberti è 13-13. Ricomincia quindi la lotta tra Montichiari e Bolzano: arriva un cartellino rosso anche per le locali, che riescono comunque ad averla vinta per 25-21.

Metalleghe Sanitars
Montichiari   3

Volksbank Sudtirol
Bolzano          1

(25-20, 17-25, 25-17, 25-21)

Metalleghe Sanitars
Montichiari: Rebora 9, Dalia, Zanotto 8, Musti De Gennaro 8, Alberti 15,  Saccomani
5, Zampedri, Milani n.e., Kajalina 3, Serena 20. Lib: Portalupi. All: Barbieri.

VOLKSBANK SÜDTIROL NERUDA
BZ: Cumino 2, Papa 17, Gentili 9, Porzio 10, Menghi 13, Bertolini 9, Giora,
Waldthaler. Lib: Medaglioni, Favretto n.e. All. Bonafede.

Arbitri: Alessandro
Somansino e Fabio Bassan.

Note: durata dei set: 29’,
26’, 23’, 27’. Montichiari:  0 battute
punto e 5 errori, 63% di positività in ricezione e 5 errori, 33% in attacco e 9
errori, 17 muri punto. Bolzano: 4 battuta punto e 8 errori, 58% di positività
in ricezione e 1 errore, 31% in attacco e 13 errori, 5 muri punto.

[nggallery id=72 template=dop-wall-grid-gallery]

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.