Volley A2, Montichiari supera Sala Consilina

(red.) Trascinata da una strepitosa Lulama Musti De Gennaro, la Metalleghe Sanitars non ripete lo scivolone dello scorso febbraio e nel caldissimo palazzetto di Sala Consilina, supera le padrone di casa targate Puntotel con il punteggio di 1-3.
Terza vittoria consecutiva – quinta, considerando la Coppa Italia – per il Montichiari che torna nel Bresciano con tre preziosissimi punti in cassaforte, rimanendo 3° in classifica a -1 da Monza e San Casciano.
Malgrado le iniziali difficoltà a muro e la ricezione che non ha funzionato a dovere, le biancorosse sono poi riuscite a contenere le temibili avversarie: “Sapevamo che Sala Consilina ci avrebbe messo in difficoltà – ha dichiarato coach Barbieri a fine match -. Le campane hanno difeso bene e rischiato molto in battuta, facendo più volte scricchiolare la nostra ricezione.
Nel primo set, a muro, eravamo irriconoscibili: sistemato questo fondamentale e prese le misure a Dekani, siamo riusciti a fare il  nostro solito gioco, e a comportarci bene grazie al contributo di tutte le ragazze. Oggi, infatti, ho inserito anche Kajalina al posto di Zanotto nel terzo e nel quarto set, anche se solo per un paio di rotazioni, e Alberti nel quarto, poi sostituita da Zanotto. Stanno recuperando bene, avanti così”. Fin dall’avvio del primo set le salernitane dimostrano di essere un osso duro: si gioca infatti sul filo dell’equilibrio fino all’8 pari, poi Montichiari si porta sul +4. Le spregiudicate cicognine, però, si rimboccano le maniche e recuperano punto dopo punto finché il tabellone non segna prima 16-16, poi 20-20.
Le salernitane qui danno il meglio, e senza problemi scappano sul 25-20 finale. Si torna in campo, e Montichiari – grazie ad un’ottima battuta – riprende con decisione le redini del match, portandosi subito sullo 0-8. Come nel parziale precedente, però, la reazione di Sala Consilina non tarda ad arrivare: le ragazze di coach Guadalupi accorciano, ma la Metalleghe Sanitars non ci sta e spinge sull’acceleratore prima per portarsi avanti per 15-19 e poi per chiudere 22-25. 1-1 e palla al centro.
Nel terzo set le bresciane tornano a giocare con determinazione dimostrando di che pasta sono fatte: bene la battuta (3 punti), la ricezione e l’attacco, fondamentali, questi, le cui rispettive percentuali sono cresciute dal 31% al 50% e dal 36% al 46%. È 5-8, 14-16 e 17-25 per le biancorosse. Il quarto set è di nuovo combattuto, con le squadre che si danno battaglia fino all’11 pari, poi Montichiari prende il largo e vola prima sul 12-16, poi sul 16-20 e, infine, sul 19-25.
CordialmenteLorena Turelli addetto stampa Promoball Vbf

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.