Volley Millenium: bella la prima, ma brutta la seconda

(red.) Dopo la partenza a bottino pieno della prima giornata, questa volta niente punti in dispensa per la Volley Millenium Brescia, formazione di pallavolo che milita nella serie B1, nel girone B, che inciampa in un Trento ostico ma non sempre irresistibile.
Sestetto di partenza bresciano che vede D’angelo e Pionelli in banda, Baldi opposto, Treccani al palleggio, Raccagni e Cima centrali, Calzoni come libero. La partenza sembra quasi equilibrata e le due formazioni si studiano fino a quando Millenium, ben orchestrata dalla regia della Treccani, con colpi decisi e ben calibrati scappa 16-12 e addirittura 22-17, salvo incredibilmente spegnersi sul più bello. La palla scotta e i numerosi errori di tutte le giocatrici di casa aiutano Trento nella rimonta 24-26.
Un Millenium un po’ attonito va al cambio campo provando a scrollarsi di dosso il black-out precedente. E in effetti sembra riuscirci: la difesa gira bene e in attacco Baldi si fa prepotentemente largo (26 punti finali) ben sorretta da bande e centrali (dentro Dall’acqua). I parziali confermano: 8-7, 16-10 a metà set e 21-16 in dirittura d’arrivo. Le trentine provano ancora a giocare un brutto scherzo con un accenno di rimonta, ma D’angelo chiude il discorso.
Terzo frangente che vede le bresciane subito avanti, salvo essere riprese e superate a metà set. Castillo prova a giocarsi la carta Casali al palleggio e Trentini in banda. Si innesca così una dura battaglia punto a punto, che però vede pesare i numerosi errori di un Millenium poco efficace a muro.
Nel quarto set la reazione delle padrone di casa tarda ad arrivare (2-8), e il coach peruviano prova a pescare dalla sua panchina Casali, Cima e Camanini. Millenium si rifà sotto ma non abbastanza per pareggiare le avversarie, che nel frattempo si sono fatte più quadrate e ottimizzano la ricezione imperfetta dall’altra parte della rete. Nemmeno un tentativo di assedio in finale di partita salva la situazione e una prestazione da rivedere al più presto per invertire subito la rotta.
«Possiamo e dobbiamo fare meglio perché quando abbiamo giocato con continuità abbiamo condotto noi – il commento a fine match del GM Emanuele Catania – ma i troppi errori e la poca aggressività nei momenti chiave ci hanno penalizzato.
Peccato non aver fatto punti in casa ma il campionato è lungo e dobbiamo già pensare a domenica prossima, quando a Padova avremo davanti una formazione che, nonostante abbia registrato un paio di infortuni, ha esperienza e alte ambizioni».

Serie B1 Nazionale – Girone B – Gara 2
Dettagli: 1-3 (24-26, 25-22, 22-25, 22-25).

Millenium Brescia: Pionelli 14, Cima 5, Baldi 26, D’Angelo 10, Raccagni 5, Treccani 2, Calzoni (L), Trentini, Dall´Acqua 3, Casali 2, Camanini 2. A disposizione.: Bellini. Allenatori: Castillo, Corrini.

Studio 55 Ata Trento: Corradini 1, Mezzi 7, Bogatec 13, Antonucci 10, Prandi 12, Fontanari 6, Gasperini (L), Bottura 16, Ceschini, Festi 2, Zeni 3. A disposizione: Filippini. Allenatore: Mongera, Berti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.