La Leonessa “sbrana” anche Trento

Seconda vittoria in due gare per la Centrale del Latte. Grande prova corale per la squadra di coach Martellozzi. Regge sul recupero finale degli avversari e vince 77-73.

(red.) “Blitzkrieg”, lo chiamavano i nazisti. Ovvero: arriva, attacca e vinci. Sembra anche la tecnica infallibile di un’agguerrita Centrale del Latte, che con coraggio e determinazione espugna anche il PalaTrento. E lo fa grazie a una grande prova corale. Tutti e dieci i giocatori con la “V” scesi sul parquet sono infatti andati a segno. Prova magistrale quindi per i titolari Slay, Di Bella e Fultz, ma altrettanta efficacia per Maspero, Bushati e il resto della panchina, sempre pronti a incidere quando chiamati a fare minuti.
Seconda vittoria in due gare, quindi per Brescia. Notizia ancora migliore se si pensa che la vittoria è stata ottenuta contro una delle dirette concorrenti per i play off. Alla fine il tabellone di Trento sorride ai biancoazzurri: 73-77 per gli ospiti, che ritornano a Brescia con tanta carica in più, per ruggire anche nei prossimi impegnativi match. Sul cammino verso la promozione in Lega A.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.