Quantcast

Basket, un americano a Brescia

È atterrato in città Tamar Slay, il neo acquisto a stelle e strisce della Leonessa. Arrivato da Cantù anche Maspero. Ancora in attesa Di Bella e Barlos.

(red.) La Centrale del latte da oggi parla inglese. Si sa che gli americani nel basket sono un po’ come i brasiliani nel calcio (anzi, di più) e del resto qualsiasi squadra che abbia ambizioni difficilmente può privarsene. Così anche il quintetto cittadino aveva scelto di avere il proprio americano.
È arrivato martedì pomeriggio a Brescia, dopo un lunghissimo viaggio partito da Charlotte, Tamar Slay, il nuovo acquisto a stelle e strisce del team allenato dal coach Alberto Martelossi. Giocherà da 4 (ala grande) il cestista di Backley nella West Virginia. All’arrivo ha incontrato la presidente Graziella Bragaglio e il preparatore atletico, mostrando, nonostante la stanchezza del viaggio, grande entusiasmo e voglia di cominciare. Si fa sempre più remota invece la prospettiva di Giddens, che sembra avvicinarsi ogni giorno a Reggio Emilia. Convince l’ipotesi di tesserare un comunitario: su tutti spicca il cartellino di Nikos Barlos.
Il greco, già in squadra nell’anno passato è ancora in contatto con i vertici della Leonessa e ha già dato la disponibilità a tornare alle condizioni della scorsa stagione. Ancora nel limbo burocratico Fabio Di Bella che intanto si è sottoposto a un check up medico di routine per verificare le condizioni del ginocchio operato qualche mese fa. In attesa di poter alzare il ricevitore e ufficializzare l’acquisto di Di Bella, la Leonessa non sta in pantofole e martedì ha confermato l’arrivo della ala-pivot Giacomo Maspero, che è entrato a pieno titolo nella rosa dei giocatori biancazzurri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.