Quantcast

Sci, una giornata di avviamento per i piccoli

Domenica 16 dicembre in alcune località montane della Lombardia piste dedicate ai ragazzi dai 4 ai 13 anni. Partecipa anche il comprensorio di Brescia.

(red.) Domenica 16 dicembre le scuole sci e snowboard lombarde apriranno le porte ai bambini dai 4 ai 13 anni con lezioni gratuite collettive. E' 'Open Day 2012 - In Lombardia si scia gratis', la manifestazione promossa da Lamsi (Libera associazione maestri sci italiani - Lombardia) in collaborazione con il Collegio regionale maestri sci - Lombardia, con il patrocinio di Regione Lombardia e Ufficio scolastico regionale per la Lombardia. L'iniziativa, che è stata presentata oggi, a Milano, dall'assessore regionale allo Sport e Giovani Filippo Grassia, coinvolge le scuole di sci nei comprensori di Bergamo, Brescia, Como, Lecco e Sondrio. Oltre all'assessore Grassia erano presenti, tra gli altri, Paola Giammarini (Ufficio scolastico regionale), Aldo Ghislandi (presidente Collegio maestri sci - Lombardia) e Luciano Stampa (presidente di Amsi - Lombardia).
PROMOZIONE DI SPORT E ATTRATTIVITA'. "E' un'iniziativa in cui crediamo - ha detto Filippo Grassia -, che permetterà di coinvolgere un gran numero di bambini e ragazzi, dando loro la possibilità di usufruire di due ore di lezione gratuite. Una giornata rivolta ai principianti di grande importanza per due motivi: da un lato promuove lo sci alla popolazione lombarda, dall'altro rafforza il rapporto di chi abita in questa regione con le attrattive della Lombardia. Una giornata che avrà risvolti non solo sulla fidelizzazione di chi si rivolge all'attività sciistica, ma anche sotto il profilo turistico. Spesso, infatti, si tende a guardare ai Caraibi, alle Antille e non ci si rende conto che magari, a un'ora di macchina, ci sono località straordinarie, in cui si possono trascorre anche bellissimi fine settimana".  
RILANCIARE IL TURISMO. La giornata, che coinvolgerà anche i bambini diversamente abili, riguarderà sci alpino, sci nordico, snowboard e telemark. L'elenco delle scuole aderenti è consultabile al sito www.lamsi.lombardia.it 
"Rilanciare il turismo nella nostra regione è molto importante - ha sottolineato l'assessore -, perchè rappresenta un aspetto determinante del nostro Pil ed è giusto che anche lo sport faccia la propria parte. Insieme al collega assessore con delega al Turismo, Giovanni Bozzetti, stiamo portando avanti una serie di operazioni proprio per incrementare il turismo in Lombardia e, in particolare, a Milano, in occasione delle partite di calcio".
REGIONE IN CAMPO PER VALORIZZARE IMPIANTI E RIFUGI. L'assessore Grassia, dopo aver citato la figura di Marcello Faina, scomparso in queste ore, ha spiegato come la professionalità che caratterizza i maestri di sci debba essere obiettivo primario. 
In seguito ha ricordato le azioni di Regione Lombardia, che si concretizzeranno nelle prossime settimane. "Stiamo mettendo a punto - ha detto - alcuni provvedimenti: il primo riguarda un bando di oltre 5 milioni di euro per gli impianti di risalita nei comprensori sciistici, in particolare per la messa in sicurezza, sia per i concessionari sia per l'utenza; il secondo è relativo alla promozione dell'offerta della montagna lombarda. Si tratta di ben 161 rifugi con standard spesso superiori alla media europea, soprattutto dotati di banda larga e con caratteristiche che li rendono mete di grande attrattività".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.