Quantcast

Calcio e auto, gemellaggio tra i musei Mille Miglia e Coverciano

Siglata venerdì 8 ottobre la convenzione tra le due istituzioni per "condividere le esperienze dello sport con il Museo delle corsa più bella del mondo".

(red.) É avvenuto venerdì 8, nella sede di viale Bornata 123 a Brescia, l’incontro tra il Museo della Mille Miglia e il il Museo del Calcio di Coverciano (Firenze).

Un gemellaggio  nato all’insegna della comune passione per lo sport, il calcio e le automobili d’epoca, che è stato suggellato in un evento ricco di ospiti e di emozioni, al quale sono intervenuti: Maria Bussolati, Direttore Museo della Mille Miglia; Giuseppe Ambrosi, Presidente Museo della Mille Miglia; Paolo Streparava, Vice Presidente Museo della Mille Miglia; Enrico Demarchi, Vice Presidente Museo del Calcio; Gian Paolo Dosselli, Consigliere Nazionale AIAC-Associazione Italiana Allenatori Calcio; Adriano Girotto, Delegato provinciale Milano Comitato regionale FIGC-Federazione Italiana Giuoco Calcio; Andrea Fedrizzi, Presidente provinciale Brescia AIAC-Associazione Italiana Allenatori Calcio e il noto Procuratore Sportivo Tiberio Cavalleri.

L’incontro è stato anche l’occasione per ripercorrere, attraverso immagini e filmati, gli ultimi significativi eventi che hanno visto protagoniste le due istituzioni: la Mille Miglia 2021, la “corsa più bella del mondo”, che si è svolta con grandissimo successo lo scorso giugno in un’edizione considerata “della rinascita”, ed il Campionato Europeo di Calcio vinto dai nostri Azzurri nel mese di luglio, momento straordinario narrato nel filmato che immortala la visita del commissario tecnico Roberto Mancini al Museo di Coverciano subito dopo la vittoria alla finale di Wembley.

Automobilismo e calcio: due sport di matrice popolare, due passioni improntate a valori quali solidarietà, sacrificio, altruismo, generosità e giustizia, che diventano anche strumento chiave di integrazione e superamento di qualsiasi barriera, sia essa linguistica o culturale. Nella primavera 2022 sarà il Museo del Calcio ad ospitare nella propria sede di Coverciano il Museo della Freccia Rossa, in un ideale “andata-ritorno” dello scambio che si preannuncia foriero di iniziative e progetti futuri e che esprime una forte vocazione, abbracciata da entrambi gli enti museali, al dialogo fra istituzioni e fra le istituzioni e il territorio.

“Siamo davvero lieti di celebrare oggi, nella nostra città, questo patto di amicizia con una realtà così importante come il Museo del Calcio di Coverciano, che racchiude la storia della Nazionale Italiana”, ha detto Paolo Streparava, Vice Presidente Museo della Mille Miglia. “É evidente la nostra vicinanza, che si manifesta nella volontà di custodire e preservare un patrimonio storico prezioso, declinato in due grandi passioni – per noi l’automobilismo colto nel suo spirito pionieristico –, che hanno come comune denominatore lo Sport, inteso nel suo significato più alto, a favore delle comunità e delle giovani generazioni. Il Museo della Mille Miglia è sempre più in cammino verso l’obiettivo di un “museo della città” diffuso, capace di aprirsi al tessuto artistico-culturale, sociale ed istituzionale, anche al di fuori dei confini provinciali”.

“La Fondazione Museo del Calcio, che ha le proprie radici nel Centro di Coverciano, è felice”, ha affermato Enrico Demarchi, Vice Presidente Fondazione Museo del Calcio , “di condividere le esperienze dello sport con il Museo delle Mille Miglia. Automobilismo e calcio sono entrambe attività sportive che uniscono le persone nell’attesa di un risultato sportivo e nella adesione a valori culturali e social”.

 

 

 

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.