“CidneOn“, quasi 50 mila presenze nel weekend

Grande afflusso (anche troppo) tra sabato e domenica allo spettacolo di luci in castello. Ma molti, dopo ore di code, rinunciano. Ci sono ancora tre giorni.

Più informazioni su

(red.) Dopo le 25 mila presenze di sabato sera 11 febbraio, giornata inaugurale, sono state altre 22 mila quelle che domenica hanno raggiunto il castello di Brescia per visitare il festival internazionale delle luci “CidneOn”. In tutto, quindi, quasi 50 mila nel fine settimana appena trascorso. Un fiume di gente salita lungo il colle e verso il maniero cittadino per assistere a un vero e proprio spettacolo di luci attraverso le quindici installazioni predisposte dalla direzione artistica dell’associazione “Cieli Vibranti”. Una folla talmente ampia che, forse, nessuno si aspettava in queste cifre così imponenti.

Tanto che all’ingresso sono state poste delle transenne per favorire l’afflusso ordinato e l’uscita dal castello. Una situazione che, però, ha portato in molti a dover attendere diverse ore prima di entrare ad ammirare lo spettacolo che dura circa un’ora. Così oltre 20 mila, dati riferiti a domenica, sono entrati aspettando con pazienza fin dalle 15,30, tenendo conto che l’ingresso era alle 18,30, poi anticipato alle 18,10 per venire incontro alla folla. Ma molti hanno preferito rinunciare, magari dopo essere stati in coda per ore. Soprattutto se si è in famiglia e con bambini. I primi disagi del genere si sono vissuti già sabato sera all’inaugurazione, tanto che domenica è stato convocato un tavolo straordinario per l’ordine e la sicurezza in cui è stato disposto un maggior presidio di controllo.

Al castello sono presenti la polizia locale, carabinieri, personale di soccorso e Protezione civile. Quindi, non solo aspetti positivi, ma anche negativi legati proprio all’eccessiva affluenza e ai molti malumori di chi non è riuscito a entrare. Una situazione simile a quanto era successo alla passerella di Christo, sul lago d’Iseo, pur con altri numeri. E così quelli che hanno rinunciato sperano di poter visitare le installazioni nei restanti giorni della rassegna, lunedì 13, martedì 14 e mercoledì 15 febbraio dalle 18,30 alle 24, con ultimo ingresso alle 22,30. L’ingresso è gratuito e si può raggiungere il castello a piedi, oppure con le navette gratuite da via San Faustino e da piazza Arnaldo. E’ probabile che la giornata più “calda” sia quella di mercoledì 15 che coincide con la fiera di San Faustino per la festa dei patroni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.