Quantcast

Latte più e Social Club, riprende la stagione live

In via Ziziola prosegue l'Oktoberfestival, mentre in zona industriale venerdì e sabato dj set fino a notte fonda. Musica anche al Lio Bar e alla Latteria Molloy.

(red.) Il weekend di Brescia parte da Faenza. Non è un errore geografico. Un pullman di 50 persone è già pronto a partire per andare ad applaudire e cantare Omar Pedrini. Il rocker bresciano si esibirà sabato nell’ambito del Mei (Meeting etichette indipendenti), al mini-concerto durante il quale Omar Pedrini presenterà in anteprima su scala nazionale tre brani – «Nina», «Piero tra la campagna e il cielo» e «Emilia non ride più»,  dedicato alle operaie emiliane della Omsa.
Ma anche Brescia offre spunti musicali di tutto rispetto, senza andare così lontano. Si parte venerdì con la Latteria Molloy. Al circolo Arci di via Ducos, arrivano i Casino Royale. I milanesi saranno introdotti dal rap “filosofico” Resho, rimatore d’eccellenza della scena hip hop bresciana (apertura alle 20,30, inizio spettacoli alle 21,30, ingresso riservato ai soci Arci, con contributo di 10 euro, da mezzanotte l’ingresso è gratuito. Per informazioni www.latteriaartigianalemolloy. it).
Sempre venerdì e sempre in città, al Lio Bar di via Togni (inizio alle 23, ingresso libero), è di scena la band del chitarrista e cantante italo- canadese, di stanza a Bologna, Jonathan Clancy, che si prepara a pubblicare il 7 ottobre, per l’etichetta britannica Fat Cat, l’album d’esordio «Vicious». Caffè latteria Barone, in viale Caduti del Lavoro 89, la rassegna «Settembre in blues» prosegue con la cantante bresciana Paola Purpura accompagnata dalla chitarra di Marco Cetara (inizio alle 21, ingresso libero). Al Social Club, nuovo locale aperto in via Ziziola 105, l’«Oktoberfestival» prosegue ospitando Isaia & l’Orchestra di Radio Clochard, con il loro set a tutto ritmo nonostante la veste acustica (apertura stand alle 19, ingresso gratuito).
Inaugura la nuova stagione invernale anche il Latte più riparte con i dj set. Venerdì in consolle il d.j. Fabio Santini (Inizio alle 23, ingresso 10 euro per chi è in lista, entro mezzanotte o 14 euro dopo la mezzanotte). Sabato, poi,ad ingresso gratuito, rockabilly e country con i bresciani The Boppin’ Wild Roosters e «Disco circo parte 1», la «trash revival night» con i d.j.Beppe Orizzonti, Pilvio, Irons & Vercetti e Simone Roccobellis Prom Night, vocalist Cianotik, visual Mo Plummer. Un’atmosfera più soft, invece al Caffè Letterario Primo Piano in vicolo Beccaria 10 con l’Aperitivo poetico con dei libri di Carmine Valendino «Brevità di Luna» e di Alessandro Moschini «Il pentagramma di Venere» alle 18,30 (ingresso libero riservato ai tesserati Arci). Altro aperitivo poetico in provincia, a Verolanuova. In occasione del Festival Occhio di Bue, aperitivo letterario con Alessandro Baronciani. Alle 18 alla Ghiacciaia in via Grimani 14. Aperitivo letterario anche con Francesco Gusmeri alle 18,45 al Bar Portici di Piazza Libertà.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.