Quantcast

S.o.s. moda: cosa non fare (pt.2)

La seconda parte del decalogo creato dall'esperta di moda di quiBrescia.it per evitare brutte figure sotto il sole. E non solo.

(e.l.) Amiche bresciane e non, continuiamo con la seconda parte del decalogo che potrebbe aiutarvi a non fare erroracci nella bella stagione. E non solo.
Scarpe aperte significa pedicure: il caldo chiama sandali e scarpe aperte. Basse o alte non importa, ma quando scoprite il piede non fatevi cogliere in fallo senza pedicure. Non è obbligatorio lo smalto colorato, ma le unghie curate non possono mancare.
Riconoscete i vostri limiti: nessuno è perfetto e ognuna di noi ha dei punti deboli. Una volta riconosciuti, dovete saperli gestire. Se avete fianchi larghi e abbondanti evitate crop top, pantaloni e gonne stretti in vita. Se, invece, il vostro tallone d’Achille è il lato B evitate l’abbigliamento troppo aderente.
Non siate troppo modaiole: essere appassionate di moda non è un peccato, ma bisogna avere sempre un proprio stile. Non indossate mai cose che non sono adatte a voi solo perché sono in voga. La naturalezza prima di tutto!
Curate i vostri capelli: si sente parlare spesso di shatoush, degradè e splashlight, ma siate caute e affidatevi solo a professionisti che sanno davvero cosa significhino queste parole. Sono tecniche create per aiutare il colore del vostro capello ad essere più lucido e movimentato. Troppo spesso, però, vengono confuse con capelli a strisce o chiome dalla radice-lunghezza bicolore… da spavento!
Evitate gli abiti troppo corti: fa caldo, c’è il sole e in alcune giornate l’afa uccide. Questo, però, non significa che si possa esagerare nell’accorciare le gonne e i pantaloncini. Una donna troppo nuda non è mai raffinata, nemmeno se ha le carte in regola per potersi permettere qualsiasi cosa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.