Giardini, teatri, musei e borghi: in tutto 31 milioni nel Bresciano

Il ministero della Cultura ha pubblicato i decreti di assegnazione degli 1,8 miliardi di euro dei fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Ecco dove andranno nella nostra provincia.

Brescia. Sono 31 i milioni di euro destinati alla provincia di Brescia dal ministero della Cultura nell’ambito dei fondi del Piano Nazionale di ripresa e resilienza. Riguardano la rigenerazione dei piccoli borghi, la valorizzazione di giardini e parchi storici, il miglioramento dell’efficienza energetica di cinema, teatri e musei.
Com’è noto, ben 18,4 di questi 31 milioni andranno al minuscolo borgo di Livemmo di Pertica Alta. Tutto il resto, diviso in diversi ambiti di intervento, sarà distribuito in varie destinazioni della nostra provincia. Vediamo quali.
A Capo di Ponte, Losine e Cerveno andranno 2,56 milioni di euro per i centri storici; identica somma a Gardone Riviera, Tignale e Valvestino per un nuovo polo di istruzione di Alta Cucina partendo dall’alberghiero Caterina de’ Medici.
A Gargnano vanno 1,6 milioni, come a Villachiara per l’attrattività dei borghi.  A Gussago 2 milioni di euro per il parco storico di Villa Togni già Averoldi.
Per l’efficienza energetica di cinema, teatri e musei 650 mila euro sono destinati alla Multisala Oz di Brescia e 500 mila alla multisala King di Lonato, 159mila euro al Cinema Teatro Pio XI di Bagnolo Mella, 147mila al Teatro Giardino di Breno e 132mila euro al cinema Nuovo Eden di Brescia. Per le grotte di Catullo ed il museo archeologico di Sirmione 349 mila euro, 250mila per il Teatro Bonoris di Montichiari, e 211mila per il teatro Mina Mezzadri del Ctb cittadino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.