Quantcast

“Legalità in corto” a Montichiari protagonisti i ragazzi delle scuole

Più informazioni su

(red.) Martedì 5 e mercoledì 6 aprile il Gardaforum di via Trieste 62 a Montichiari ospita la manifestazione “Legalità in corto”, nata da una idea di Sante Massimo Lamonaca, il giudice onorario del Tribunale di Salerno che ha trovato nel regista Luca Moltisanti e nella sceneggiatrice Fenisia Tomada le sue naturali sintesi espressive.
Patrocinato dal Comune, il progetto ha come protagonisti i ragazzi delle scuole del territorio, i quali per l’occasione hanno girato il film “The Wolf”, opera che per l’occasione verrà proiettata in anteprima martedì 5 a partire dalle ore 10 per gli alunni dei due Istituti Comprensivi Montalcini e Ferrari e mercoledì 6 alla stessa ora per gli studenti delle classi seconde dell’Istituto statale Don Milani.
La protagonista del film è Rossana, una giovane che si prende cura della nonna, si lascia tentare e, per la sua sorte, ci dice che il fidarsi di chiunque significa in realtà esporsi a trappole ed insidie. Se non provassimo attrazioni per il “Grosso Lupo Cattivo”, egli non avrebbe alcun potere su di noi. Perciò è importante comprendere la sua natura, ma ancora più importante è imparare che cosa lo rende attraente per noi, poiché per quanto l’ingenuità sia affascinante, è pericoloso rimanere ingenui per tutta la vita.
Testimonial d’eccezione in queste due mattinate è il prete anticamorra don Aniello Manganiello, fondatore dell’Associazione Ultimi per la Legalità e sacerdote in servizio nella parrocchia di Santa Maria della Provvidenza, nel Rione Don Guanella a Scampia. Don Aniello offrirà una sua testimonianza sul  tema “Legalità e potere della camorra”.
All’iniziativa parteciperanno anche il sindaco Marco Togni, il vicesindaco Angela Franzoni, oltre naturalmente a Lamonaca e a Moltisanti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.