Quantcast

No vax bresciani, le riunioni segrete e la rete di sostegno

Nel reportage de Il Giornale di Brescia le riunioni "segrete" di coloro che rifiutano il vaccino e la cosiddetta "dittatura sanitaria", creando una sorta di rete solidale tra chi si oppone ai decreti governativi.

(red.) Si chiama “Ancora Italia” il movimento no vax e no Green pass, trasversale alle correnti politiche, ma di ispirazione sovranista, attivo anche nel Bresciano, che porta avanti le istanze di coloro che si battono contro le misure adottate dal Governo per fronteggiare la pandemia.
Lo riporta Il Giornale di Brescia che ha effettuato un’inchiesta su questo mondo sommerso, ma non troppo, di attivisti che si ritrovano per confrontarsi e progettare le azioni mirate a sottrarsi alla (secondo il loro punto di vista) “dittatura” messa in atto dallo Stato italiano.
I partecipanti arrivano da un po’ tutta la provincia di Brescia, ma anche dal Mantovano e dal Cremonese e si ritrovano in un numero variabile che va dalle 30 alle cento persone.  Il reclutamento avviene tramite i canali di Telegram o con il passaparola.

Non è un gruppo politico, per il momento, ma attorno al leader Francesco Toscano si radunano sia persone che rifiutano il vaccino anti Covid perchè “non sanno cosa c’è dentro”, oppure perchè vogliono conservare quella che definiscono “libertà di autodeterminazione”, sia coloro che, con il mondo no vax, cercano di creare un business fatto di Green pass fasulli, di certificazioni di esenzione altrettanto false.
I partecipanti alle riunioni della sezione Leonessa Ancora Italia si ritroverebbero a cadenza settimanale (o bisettimanale) in un luogo “segreto” nell’hinterland di Brescia, messo a disposizione da un simpatizzante del movimento.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.