Quantcast

Brescia, con “We care insieme” i giovani si prendono cura del quartiere

Concorso per gruppi giovanili di San Polo Cimabue e Sanpolino di Brescia ideato da Mariella Mentasti che ha messo a disposizione i 10mila euro del Premio Bulloni assegnatole lo scorso anno.

(red.) Si intitola  “We care insieme” il bando di concorso che coinvolgerà gruppi di giovani residenti nei quartieri di San Polo Cimabue e Sanpolino a Brescia. Il budget a disposizione (10mila euro implementabile con azioni di found raising) è stato messo a disposizione da Mariella Mentasti e corrisponde al compenso in denaro per il premio Bulloni che le è stato attribuito lo scorso anno.

La finalità del concorso, condivisa e approvata dalle agenzie sociali ed educative dei due quartieri, è “alimentare nei giovani il desiderio di rendere bello e vivibile il loro quartiere e valorizzare la loro creatività attraverso azioni che comprendano la dimensione umana, il rispetto e il decoro dell’ambiente e l’attivazione di percorsi di interdipendenza tra cittadini diversi anagraficamente e nella provenienza socio-culturale. Per favorire percorsi di pari opportunità di genere, è auspicabile, anche se non vincolante, la presenza femminile nella misura almeno del 50% in tutte le fasi del progetto”.

Il concorso è aperto a gruppi di almeno tre giovani tra i 18 e i 30 anni in maggioranza residenti nei quartieri di san Polo Cimabue e/o Sanpolino. Nel progetto dovrà essere riportato il ruolo di ciascun/a giovane e se la sua opera sarà svolta a titolo volontario o attingendo dal fondo destinato al gruppo di progettazione (massimo 2mila euro). E’ possibile che sia coinvolto tutto il gruppo e che l’importo complessivo sia destinato alle attività del gruppo stesso o all’associazione cui appartengono.

Duemila euro verranno assegnati ai vincitori del progetto “con l’impegno a mantenere il coordinamento e l’organizzazione”; 5mial per l’impiego di cinque o sei persone disoccupate residenti nei quartieri San Polo Cimabue e Sanpolino in attività a favore del territorio”; mille euro per l’artigiano/professionista con funzione di “mentore” del gruppo. E’ possibile il coinvolgimento di altre figure professionali ma a titolo volontario; 2mila euro per l’acquisto di materiale.

La scadenza per la presentazione dei progetti è fissata per la mezzanotte del 15 gennaio 2022, la nomina del gruppo assegnatario entro il 15 febbraio e l’inizio delle attività non oltre il 31 marzo 2022.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.