Quantcast

Qualità della vita: Brescia riconferma il 21esimo posto

La Leonessa d'Italia resta stabile nella graduatoria stilata da Italia Oggi e dall'Università La Sapienza di Roma, sulla qualità di vita nelle città italiane. Migliorano alcune voci, tra cui la sicurezza.

Più informazioni su

(red.) Nè salite nè discese. E’ questa la situazione di Brescia nella classifica stilata da Italia Oggi e dall’Università La Sapienza di Roma, in collaborazione con Cattolica Assicurazioni, sulla qualità della vita nelle città italiane.
La Leonessa d’Italia mantiene la barra dritta sul timone e, seppur non vantando miglioramenti rispetto alla rilevazione precedente, tuttavia non segna nemmeno un arretramento in classifica, rimanendo stabile al 21esimo posto. In cima si pone la città di Parma, che, con scala ben 38 posizioni e si piazza sul podio più alto. Il capoluogo parmense si aggiudica ben quattro “voci” su nove: reddito, tempo libero, lavoro e sicurezza.

Sono state prese in esame  107 province d’Italia, valutate sulla base dei seguenti criteri: affari e lavoro, ambiente, disagio sociale e personale, istruzione formazione capitale umano, popolazione, reddito e ricchezza, sicurezza, sistema salute, tempo libero. Dal secondo al quinto posto ci sono solo città del Nord Italia: dopo Parma, rispettivamente: Trento, Bolzano, Bologna e Milano.
Analizzando le singole voci della classifica 2021, Brescia recupera terreno sul fronte della sicurezza, con un balzo in avanti che la porta dalla 65esima alla 48esima posizione, dal 45esimo al 31esimo posto per quanto concerne l’istruzione e la formazione, salendo, seppur di poco, anche nella voce “sistema salute” (dalla 45esima alla 43esima postazione).

In calo, invece, le voci affari e lavoro, ambiente, sicurezza sociale, reddito e ricchezza, ma la categoria in cui segna il passo indietro più vistoso è quello che riguarda la popolazione (dalla 17esima alla 44esima), il  61esimo gradino per tempo libero.

 

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.