Quantcast

Brescia, al salone Vanvitelliano come eravamo dal 1945 al 1963

Dal 26 ottobre al 4 novembre a Palazzo Loggia in Centro Studi Rsi presenta l'installazione «Brescia riparte. 1945-1963» per ricostruire la stagione della ripresa dopo la guerra.

Più informazioni su

(red.) E’ in programma dal 26 ottobre al 4 novembre nel Salone Vanvitelliano di Palazzo Loggia a Brescia l’installazione «Brescia riparte. 1945-1963». Dopo il successo delle mostre precedenti – informa una nota – il Centro Studi della Repubblica Sociale Italiana si propone di indagare la spinta propulsiva che ha generato all’indomani della fine della seconda guerra mondiale la ricostruzione a Brescia e, più in generale, in Italia. La nostra città, distrutta dai pesanti bombardamenti del 1944-’45, rinasce e scommette sul futuro: il proprio e quello del Paese.
Una «tensione ricostruttiva», quella di settant’anni fa, che si ripropone con forza oggi, nel momento dell’uscita dal dramma del Covid-19.

Un primo campione di immagini e di documenti farà rivivere la ricostruzione in un’installazione artistica realizzata all’interno del Salone Vanvitelliano di Palazzo Loggia, visitabile dal 26 ottobre al 5 novembre prossimi. Gli spazi dell’installazione ricostruiranno per sommi capi la stagione febbrile della ripresa che avvia quella rivoluzione economica, sociale e civile passata alla storia come «miracolo economico». Da lunedì a venerdì: dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.00 alle ore 19.30. Sabato: dalle ore 9.30 alle ore 12.30. Domenica e festivi chiuso. L’installazione non potrà essere visitata nelle seguenti giornate: martedì 26 ottobre dalle ore 18.30, giovedì 28 ottobre dalle ore 17.30, venerdì 29 ottobre dalle ore 17.30.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.