Quantcast

Cacciatori, protesta a Brescia: “Chiediamo una sanatoria e più rispetto”

Centinaia di doppiette in manifestazione questo venerdì mattina a San Polo: "I controlli effettuati dai Soarda, nucleo anti bracconaggio dei Carabinieri forestali, stanno terrorizzando interi territori".

(red.) Manifestazione di protesta di alcune centinaia di cacciatori bresciani questa mattina a San Polo, diffusa sui social e appoggiata dalle associazioni, anche se ufficialmente organizzata da un comitato spontaneo per chiedere il rispetto dei seguaci di Diana durante le attività di controllo e di ispezione. La manifestazione, regolarmente autorizzata, è iniziata alle 9,30 davanti al centro commerciale Margherita d’Este ed è arrivata alla sede dei Carabinieri Forestali.

caccia cacciatori manifestazione san polo 22 ottobre 2021

“Serve una sanatoria da parte di Regione Lombardia e serve quanto prima”, si legge in un comunicato di Federcaccia. “I controlli effettuati dai Soarda, nucleo anti bracconaggio dei Carabinieri forestali, stanno terrorizzando interi territori. I controlli si focalizzano sugli anellini inamovibili dei richiami vivi nonostante Federcaccia Brescia abbia dimostrato, con un’analisi su un campione di 1500 anellini, che il 74% è difforme dalle tolleranze dichiarate dallo stesso produttore degli anelli”.

caccia cacciatori manifestazione san polo 22 ottobre 2021

“Questa situazione”, prosegue la nota, “è frutto dell’inerzia di Regione Lombardia e dei suoi funzionari, poiché ricordiamo che gli anelli vengono distribuiti da Foi e Amov su incarico della Regione ai cacciatori, nonostante si sia dimostrato che sono sballati nelle misure in una percentuale imbarazzante. Già la Regione Liguria ha approntato una sanatoria lo scorso anno, perfettamente legittima e legale, lo faccia anche l’assessore regionale alla caccia Fabio Rolfi”.

caccia cacciatori manifestazione san polo 22 ottobre 2021

In sostanza i cacciatori, lamentano un  accanimento nei controlli durante i quali “percepisce un fervore che poco c’entra con l’obiettività e la misura che dovrebbero essere proprie delle Forze dell’Ordine” Il riferimento è ai carabinieri della Sezione operativa antibracconaggio e reati in danno degli animali (Soarda) che con i volontari si occupano delle verifiche sul campo durante le battute di caccia.

caccia cacciatori manifestazione san polo 22 ottobre 2021

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.