Quantcast

Pandemia, “Come comunicare senza escludere”

Al centro della conferenza le difficoltà comunicative che le persone appartenenti alla comunità sorda incontrano ogni giorno a causa dell’uso della mascherina.

(red.) Venerdì 24 settembre si è svolta la conferenza “Come comunicare senza escludere”  patrocinata dal Comune di Brescia e organizzata dal gruppo giovani #Collisioni dell’Associazione Bissolati presso la sede in via Leonida Bissolati, in città.
La serata ha avuto come partner l’Associazione Conosci Lis (Lingua dei segni italiana) di Bergamo e come ospiti Elisabetta Maio e Anna Vernillo.

Al centro della conferenza le difficoltà comunicative che le persone appartenenti alla comunità sorda incontrano ogni giorno a causa dell’uso della mascherina, la quale priva loro di una componente comunicativa fondamentale quale è la lettura del labiale; gli accorgimenti e le modalità comunicative che tutti dovremmo essere chiamati a conoscere e mettere in pratica per favorire una comunicazione inclusiva; le testimonianze dirette di come le modalità comunicative per le persone sorde, in seguito e a causa alla pandemia, siano cambiate radicalmente.

La conferenza si è conclusa con la proposta di alcune attività che hanno permesso ai partecipanti di sperimentare in prima persona le difficoltà comunicative vissute dalle persone con differenti disabilità sia uditive che visive. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.