Quantcast

A Paratico per l’eutanasia legale: “Ne va della dignità e libertà dell’uomo”

(red.) A Paratico si è conclusa un’altra giornata di raccolta firme per richiedere il referendum sull’eutanasia legale. “Quando si parla di eutanasia legale bisogna considerare sempre il lato umano coinvolto nella vicenda”, dicono in una nota Nicola Tengattini (Forza Italia) e Clara Alberti (consigliera comunale di Paratico) impegnati al tavolo della raccolta firme. “La dignità deve essere posta al centro di ogni discorso così come la libertà di ogni essere umano che deve potersi autodeterminare attraverso decisioni e scelte private come l’eutanasia. La teoria che legalizzare l’eutanasia determina automaticamente un ricorso ad essa più massiccio è una teoria falsa e faziosa poiché non tiene conto delle conseguenze negative a cui invece si giungerebbe se l’eutanasia continuasse a non essere legalizzata”.

“La finalità è una soltanto: essere davvero persone libere fino in fondo”, prosegue la dichiarazione. “Io posso essere contro l’eutanasia legale, ma non posso negare un diritto, una libertà, che è quello di essere padroni della propria vita, che appartiene solo e soltanto al singolo individuo. La politica e i partiti hanno paura ad affrontare questo argomento, ciò conferma ancora una volta quanto sia distante la classe dirigente delle nostre istituzioni dalla comune volontà dei cittadini che nelle ultime settimane si stanno mobilitando convintamente a favore di questo progetto. Nelle prossime settimane continueremo ad essere presenti sul territorio per raccogliere adesioni e sostegno a questa fondamentale iniziativa che tutela la dignità, la volontà e la libertà di ogni persona”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.