Quantcast

Anpi, Aned e Movimento Nonviolento: “Sempre contro il fanatismo nostalgico”

(red.) “Un gruppo di camerati ricorda un suo sodale in un necrologio con un nostalgico ‘Presente!’. Noi abbiamo pietà per i morti: per tutti i morti, anche per i criminali. Ma qui vogliamo parlare di vivi, di delitti iniziati negli Anni ’70 e ancora rivendicati dagli autori con tanta caparbietà fino ai giorni nostri, con la tacita complicità di odierni benpensanti nostrani”. Così inizia un comunicato stampa diffuso da Anpi Brescia, Aned Brescia, Movimento Nonviolento. “Ricordiamo che allora la presenza di squadrette di picchiatori fascisti era all’ordine del giorno: in tanti, contro pochi e isolati. Sempre al servizio di chi in quegli anni contrastava le lotte per i diritti sindacali, civili e sociali sanciti dalla Costituzione. Minacce, intimidazioni, pestaggi e provocazioni erano preordinati e continui”.
“Erano i cultori di una sistematica prepotenza, imposta con l’esaltazione fisica dalla violenza e con esibizioni di addestramento paramilitare alle arti marziali”, sottolineano ancora Anpi, Aned e Movimento Nonviolento. “Li ricordiamo a Brescia mentre in Corso Zanardelli minacciavano di impiccare ‘i rossi’ con tanto di corda e cappio pronti all’uso. Non erano dei poveri ragazzi, come amano far credere, che per ‘ingenuità’ trafficavano con esplosivi e facevano attentati dinamitardi: il 28 maggio 1974 si è visto il frutto insanguinato del fanatismo nostalgico, fatto di ‘camerati’ e ‘Presente!’, al servizio di interessi innominabili nati per stroncare le crescenti richieste popolari di giustizia, uguaglianza e libertà. Finché dura la memoria, noi non dimentichiamo”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.