Quantcast

PretenDiamo legalità, premiate scuole di Bienno, Lumezzane e Iseo

(red.) “PretenDiamo legalità” è un progetto-concorso finalizzato alla promozione della legalità, promosso dalla Polizia di Stato in collaborazione con il ministero dell’Istruzione.
Giunto alla 4^ edizione, coinvolge oltre 70 province italiane, tra cui Brescia e si rivolge agli studenti della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e di secondo grado, con l’obiettivo di approfondire i temi del rispetto delle regole, del corretto utilizzo della rete internet e dei valori della Costituzione, che rappresentano le basi per la crescita dei cittadini di domani e per la costruzione di una società responsabile.

Tramite l’Ufficio Scolastico Territoriale che ha raccolto le adesioni degli istituti, nel bresciano hanno aderito all’iniziativa 21 scuole. Durante l’anno scolastico si sono tenuti vari incontri che hanno visto la partecipazione di oltre 2500 tra studenti, docenti e genitori distribuiti tra primarie e secondarie di I e II grado , un momento di interazione e di confronto tra gli operatori della Polizia di Stato e gli studenti che, durante i collegamenti in remoto hanno affrontato argomenti che vanno dal bullismo e cyberbullismo al corretto utilizzo di internet e dei social, alle varie forme di discriminazione.
I ragazzi cosi come i docenti e i genitori hanno mostrato un vivace interesse alle tematiche trattate, ponendo numerose domande di chiarimento e di approfondimento.

Dopo gli incontri, gli studenti hanno realizzato un elaborato di testo, di arti figurative con tecniche varie, graphic novel, video o spot, sui temi affrontati, con la partecipazione di un testimonial d’eccezione il Commissario Mascherpa, protagonista del graphic novel edito da Poliziamoderna .
Venerdì 14 maggio la commissione nominata dal questore Signer, dopo una lunga e complessa valutazione che ha seguito il criterio dell’efficacia e pertinenza nella rappresentazione del tema, la creatività unita all’originalità di espressione, hs scelto i lavori che successivamente saranno valutati nell’ambito di una selezione nazionale che si concluderà con una premiazione finale.
In ambito provinciale sono risultati vincitori:
Per la scuola primaria: Istituto Comprensivo di Bienno, classe 5^ A dal titolo “Internet 18”.
Per la scuola Secondaria di I grado: Istituto Comprensivo Polo Ovest di Lumezzane, classe 2 E alunna Vera Cominotti dal titolo “Internet”.
Per la scuola secondaria di II grado: Istituto Antonietti di Iseo classe 3 F dal titolo ” Credevo fosse amore”.
A tutte le classi degli Istituti che hanno aderito al progetto verrà rilasciato un attestato di partecipazione come riconoscimento ai ragazzi e agli insegnanti per l’impegno profuso. (Questo il link per scaricare gli elaborati premiati)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.