Quantcast

Confartigianato, un webinar sulla “ricaduta pandemica negli equilibri dei territori”

Più informazioni su

    (red.) Confartgianato Brescia insieme ai sindaci per il post pandemia. Dopo più di un anno dall’inizio della pandemia da covid-19 quali sono state le ripercussioni per le nostre comunità e quali problemi ha fatto emergere e aggravato nei comuni bresciani? Ma soprattutto, quali risposte si possono e si devono dare ora che uno spiraglio di luce sembra essersi fatto largo grazie all’avanzare della campagna vaccinale? Ripercussioni economiche e conseguenze sociali alle quali i sindaci si trovano ad affrontare direttamente e, spesso soli, nel cercare risposte e soluzioni.

     

    Se ne parlerà in un webinar intitolato: “La ricaduta pandemica negli equilibri dei territori” in calendario martedì 4 maggio 2021 a partire dalle ore 18,30, organizzato da Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale, al quale parteciparanno alcuni sindaci dirigenti e associati dell’organizzazione di via Orzinuovi insieme al presidente di Confartigianato Brescia e Lombardia Eugenio Massetti e introdotti dal segretario di Confartigianato Lombardia Carlo Piccinato. Moderati dal giornalista Tonino Zana interverranno: Paolo Bellini, sindaco di Pozzolengo, Bruno Bettinsoli di Lodrino, Giancarlo Comincini di Pompiano, Giambattista Pasquini di Sonico, Giovanni Battista Sarnico di Ospitaletto, Giancarla Zernini di San Paolo e Franco Zanotti di Bione. L’accesso all’webinar è libero e gratuito previa iscrizione al link (https://forms.gle/pP6VYnoVWKv1rphu5) presente sul sito www.confartigianto.bs.it

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.