Quantcast

Con Fabula Mundi, torna il focus sulle dinamiche internazionali

Più informazioni su

(red.) La pandemia di Covid-19 non è solo un terribile evento sanitario e umanitario, ma pure un potente fattore di rapidi mutamenti geopolitici. Ha infatti già provocato la caduta di Trump e l’indebolimento delle pulsioni sovraniste a livello internazionale. In Europa, l’adozione del Recovery Found ha segnato una svolta epocale nella costruzione dell’Ue, con la mutualizzazione sovrannazionale dei debiti nazionali, causati dalla pandemia. Nel Mediterraneo è esplosa una nuova e inattesa assertività della Turchia e della Russia. La Cina rilancia con forza la sua proiezione mondiale con l’interdizione sempre più tenace degli Usa e tra le incertezze dell’Europa. Il mondo arabo è in rapida trasformazione e di fronte a passaggi critici; l’Iran costituisce un grande punto interrogativo per tutti e anche per sé stesso; l’Africa è in ebollizione mentre l’America latina sta elaborando possibili e forse straordinari cambiamenti.
Il mondo è in rapida evoluzione, e per aiutare a comprendere le dinamiche internazionali Ipsia Brescia OdV e le Acli provinciali di Brescia Aps organizzano l’undicesima edizione del corso di geopolitica Fabula Mundi.

Purtroppo quest’anno il corso dovrà rinunciare ai percorsi realizzati in provincia, e soprattutto agli incontri in presenza. Vogliamo però mantenere l’appuntamento con Fabula Mundi, perché crediamo sia importante tenere viva l’attenzione sui temi di politica internazionale, soprattutto ora che l’attenzione mediatica è quasi esclusivamente concentrata sulla Pandemia.
Martedì 20 aprile – dalle ore 20.30 alle ore 22.00
Il mondo al tempo del Covid. La geopolitica sanitaria e dei vaccini.
con Carlo Muzzi, Giornalista del Giornale di Brescia ed esperto di Geopolitica
in dialogo con Michele Chiaruzzi, docente di Relazioni Internazionali all’Università di Bologna.
Martedì 27 aprile – dalle ore 20.30 alle ore 22.00
Gli Usa di Biden. Le nuove relazioni con le altre potenze-
con Claudio Gandolfo, Giornalista del Giornale di Brescia ed esperto di Geopolitica
e Carlo Muzzi (Giornalista del Giornale di Brescia ed esperto di Geopolitica).
Martedì 4 maggio – dalle ore 20.30 alle ore 22.00
Il Mediterraneo intorno a noi. Uno sguardo ai tanti fronti caldi del Mare Nostrum.
con Claudio Gandolfo, Giornalista del Giornale di Brescia ed esperto di Geopolitica
Martedì 11 maggio – dalle ore 20.30 alle ore 22.00
Europa e sovranismi. Tra elezioni e Covid.
con Carlo Muzzi, Giornalista del Giornale di Brescia ed esperto di Geopolitica.
Martedì 18 maggio – dalle ore 20.30 alle ore 22.00    
Una finestra sull’Asia. Tra Myanmar, Cina ed estremo oriente.
con Giuseppe Gabusi, docente presso l’Università di Torino e co-fondatore di T.wai. (Torino World Affairs Institute)
in dialogo con Simone Dossi (Università degli Studi di Milano).
Martedì 25 maggio – dalle ore 20.30 alle ore 22.00
Gli accordi di Abramo. Un cambio di paradigma per il Medio Oriente?
con Michele Brunelli, docente presso l’Università degli Studi di Bergamo e l’Università Cattolica di Brescia
in dialogo con Stefano Fogliata.

Il corso si terrà con modalità a distanza. Per partecipare è richiesta l’iscrizione (cliccando qui). Il giorno della lezione tutti gli iscritti riceveranno una mail con il link per collegarsi.
La quota di iscrizione è di 10 euro più la Tessera Acli 2021* (obbligatoria per poter partecipare al corso).
Il pagamento può essere effettuato presso la Segreteria delle Acli provinciali (via Corsica 165) oppure tramite bonifico bancario (Codice Iban intestato a Ipsia Brescia IT26N0501811200000011500923).
*Questi i costi della Tessera Acli: quota ordinaria: 20 euro – quota familiari: 15 euro – quota giovani (fino a 32 anni): 5 euro – quota giovani alla prima adesione: 2 euro.
Info: Acli Provinciali Brescia APS, via Corsica 165 – Brescia – telefono 030.2294030 – www.aclibresciane.it – segreteria@aclibresciane.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.