Quantcast

Piccirillo (M5S): “La caccia che vuole Massardi ci farebbe arretrare di 50 anni”

(red.) “Come denunciato da alcune associazioni animaliste, sulla caccia in deroga arriva la proposta del consigliere e cacciatore Floriano Massardi (Lega Nord) di permettere la caccia al cardellino, verdone, lucherino, fringuello, peppola, frosone, pispola, storno e tordela”, scrive in una nota Luigi Piccirillo, consigliere regionale del M5S Lombardia. “Un’eventualità del genere ci riporterebbe indietro di 50 anni, permettendo l’uccisione di piccoli uccelli canori, le cui popolazioni sono in costante declino”.

“Massardi è intervenuto ieri per sostenere che ‘Il problema dell’inasprimento dei controlli a danno dei cacciatori, circa la regolarità degli anellini inamovibili apposti sulle zampe degli esemplari d’allevamento di avifauna, è serio e va affrontato tempestivamente'”, prosegue Piccirillo. “La pandemia è un problema serio, altro che i comodi dei cacciatori. La caccia non è uno sport, è violenza inutile sugli animali e sull’ambiente. Mi auguro che Cecchetti, segretario region ale della Lega in Lombardia, voglia immediatamente richiamare Massardi a un ordine di priorità degno di questo momento di grande difficoltà per la nostra regione. Altro che caccia, vogliamo vaccinare gli anziani e dare fiato alle imprese in difficoltà?”.

“Massardi dimostra quello che già sappiamo”, conclude Piccirillo: “In questo momento la Lega pensa a tutto eccetto che a correggere gli errori vergognosi che hanno reso la Lombardia zimbello della lotta alla pandemia in Italia e in Europa. L’idea di Massardi di togliere i controlli alla caccia è di grande imbarazzo per l’istituzione regionale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.