Quantcast

8 marzo a Rezzato: 5 domande a Monica Zanca di Costruiamo Gentilezza

Più informazioni su

(red.) L’8 Marzo é la festa della donna, una ricorrenza nata per favorire la riflessione sull’importanza dell’emancipazione femminile, affinché ogni donna possa beneficiare delle stesse opportunità del genere maschile nel realizzare le proprie ambizioni personali. Poiché il progetto nazionale di Costruiamo Gentilezzawww.costruiamogentilezza.org ) si pone come obiettivo quello di accrescere il benessere della comunità mettendo al centro i bambini, costruendo buone pratiche. L’Associazione Cor et Amor, che coordina l’attuazione di tale progetto, ha immaginato questa ricorrenza come un’opportunità per riflettere con le giovani donne (bambine) di oggi, con vicino i propri genitori, sulle esperienze e sui consigli personali condivisi da “alcune donne adulte” che quotidianamente si impegnano per trasmettere la pratica di buoni valori, rappresentate dalle “costruttrici di gentilezza” (Assessore alla Gentilezza, Insegnanti per la Gentilezza, Allenatrici alla Gentilezza, Mediche Pediatre per la Gentilezza, Ambasciatrici di Costruiamo Gentilezza) con l’auspicio che quanto da loro espresso contribuisca  a costruire le basi per un futuro in cui, a uomini e donne, siano riconosciute le medesime possibilità.
Per tale ragione le “costruttrici di gentilezza” che in tutta Italia hanno partecipato  a “Esperienze e consigli di gentilezza da donna a piccola donna” , hanno risposto a 5 domande specifiche sull’argomento. Proprio come Monica Zanca  Assessore alla Gentilezza del Comune di Rezzato BS.

 

Cosa è importante che le bambine sappiano sulle donne?
Le donne sono in grado di lottare e di avere la tenacia per raggiungere gli obbiettivi, nonostante i loro percorsi siano più ripidi rispetto a quelli degli uomini.

Quale volta non ti sei fermata davanti ad un “non lo puoi fare perché sei una donna”?
Avevo 13 anni, sognavo il camice bianco ma mi è stato detto che essendo una donna il mio compito nella vita, sarebbe stato di diventare moglie e madre e che fino ad allora mi dovevo adattare ad un lavoro qualsiasi.

Ho messo quel sogno nel cassetto e a distanza di anni quando le mie forze economiche sono state sufficienti ho iniziato con successo il mio percorso.

Cosa diresti ad una bambina che oggi sogna di diventare ” Presidente della Repubblica?”
Che sarebbe veramente bellissimo rompere la barriera invisibile che impedisce alle donne di raggiungere le cariche più altequindi  sfondare il soffitto di cristallo,  questa metafora viene utilizzata per individuare una situazione in cui l’avanzamento di carriera delle donne in una organizzazione  lavorativa, sociale o il raggiungimento della parità dei diritti, viene impedita per discriminazioni e barriere con prevalente origine razziale e/o sessuale, che si inseriscono come ostacoli creando una condizione culturale e psicologica che a lungo andare diventa insormontabile.

Una donna che per te ha fatto qualcosa di “importante ” che vorresti far conoscere alle bambine?
Sono due le donne che hanno fatto qualcosa di importante, mia nonna che mi ha insegnato ad essere tenace, che se la vita era dura io lo dovevo essere di più e una donna medico che mi ha incoraggiata e aiutata a raggiungere il mio obbiettivo, non ultima mia madre che mi ha dato la vita.

Un consiglio che daresti ad una bambina per essere sempre sè stessa?
Le donne hanno sempre dovuto lottare doppiamente, sono la colonna vertebrale delle società, un detto africano sostiene: “che se le donne dovessero abbassare le braccia, il mondo cadrebbe”, carissime bimbe non abbassate mai le braccia, siate voi stesse, apprezzatevi e conseguite i vostri obbiettivi.

L’invito a tutte le mamme
A questo proposito la proposta che il progetto nazionale Costruiamo Gentilezza rivolge a tutte le mamme è di provare, a casa, a rispondere a loro volta alle 5 domande, confrontandosi poi con le proprie “giovani donne” sulle risposte.

La primula Viola
Inoltre ciascuna partecipante ha condiviso per l’occasione anche una propria foto  con in mano una primula viola scelta come simbolo dell’iniziativa, in quanto simboleggia la rinascita e la gentilezza.

Il momento di condivisione
Per creare un momento condiviso Giovedì 11 Marzo 2021 dalle 19 alle 21, durante la trasmissione radiofonica Spazio Costruiamo Gentilezza, che si può ascoltare in tutta Italia sulla web radio www.radiospazioivrea.it , realizzata dalle Associazioni Cor et Amor e Radio Spazio Ivrea, le “donne adulte” racconteranno a voce le proprie esperienze ed i propri consigli di gentilezza, rivolgendosi direttamente alle piccole donne, le quali potranno interagire in diretta telefonando allo 0125.193164  o lasciando un vocale al n° whatsapp 344.0132730

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.