Quantcast

Solco Brescia cresce ancora: nel consorzio anche Inrete, Laghi e Valli

Il neonato sistema  ad oggi aggrega 70 cooperative sociali del territorio e oltre 70 dipendenti.

Più informazioni su

(red.) Lunedì 7 dicembre 2020, i presidenti dei Consorzi Solco BresciaInrete, Laghi e Valli hanno firmato l’atto di fusione per incorporazione nel Consorzio Solco Brescia. Nasce, quindi, nel panorama della cooperazione sociale bresciana un nuovo consorzio, forte della reputazione e del capitale umano e sociale sviluppati in quarant’anni di storia.
Relazione, Innovazione e Imprenditorialità sono le parole chiave che guideranno le strategie del neonato sistema, il quale ad oggi aggrega 70 cooperative sociali del territorio, operando in cinque sedi principali (Brescia, Ospitaletto, Gardone Val Trompia, Montichiari, Darfo Boario Terme) grazie al lavoro di 70 dipendenti.

“La fusione suggellata quest’oggi rafforzerà la nostra capacità di affrontare progettualità e sfide sempre più complesse – commenta Massimo Cavagnini, Presidente di Solco Brescia. “Alla luce del mutato contesto economico, sociale e sanitario causato dalla pandemia, sarà infatti cruciale il nostro ruolo: mai come prima, il nuovo Consorzio porrà al centro della sua attività politiche attive – specialmente a favore di disoccupati svantaggiati, disabili e cassa integrati – formazione e sviluppo dell’imprenditoria sociale. Prosegue Cavagnini: “Puntando su una maggiore differenziazione, capillarità, digitalizzazione ed efficienza dei nostri servizi, potenzieremo l’impatto della nostra impresa collettiva in termini di integrazione e promozione umana”.

“Siamo estremamente orgogliosi di aver portato a compimento il processo di fusione nel corso dell’ultimo anno e siamo fiduciosi del fatto che, grazie al nuovo assetto, potremo prendere il largo e solcare, come sempre con passione e professionalità, anche il mare più minaccioso della fase post-pandemica. Una nave nel porto è al sicuro, ma non è per questo che le navi sono state costruite”, conclude il Presidente Cavagnini.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.