Quantcast

Ospedali bresciani, donati 87 mila euro dalla campagna di Conad

La somma fa parte di 900 mila euro raccolti tra clienti, soci e collaboratori del gruppo in Lombardia ed Emilia.

(red.) Nella giornata di ieri, martedì 4 agosto, all’ospedale Civile di Brescia è stato consegnato un assegno da 87 mila euro destinato ai nosocomi bresciani che hanno lottato in prima fila contro l’emergenza sanitaria da coronavirus. Il denaro, destinato a potenziare e migliorare i presidi tecnologici degli ospedali, deriva dalla campagna “Unisciti a noi” organizzata nei punti vendita di Conad. E le risorse aiuteranno le aziende socio sanitarie del Garda, di Brescia e della Franciacorta puntando agli ospedali di Desenzano, Lonato, Gavardo, Manerbio, al Civile, l’Ospedale dei Bambini, di Gardone Valtrompia, Montichiari, Chiari, Rovato, Iseo, Palazzolo e Orzinuovi.

L’iniziativa promossa da Conad Centro Nord era partita lo scorso 8 marzo coinvolgendo tutti i supermercati Conad del centro nord Italia e raccogliendo a fine maggio 900 mila euro. Tutte risorse da inviare a cinquanta ospedali lombardi e dell’Emilia Romagna e così distribuite tra 120 mila euro dai punti fedeltà donati dai clienti e 790 mila euro da Conad del centro nord attraverso i soci e i collaboratori.

Alla consegna dell’assegno c’erano l’amministratore delegato del gruppo Ivano Ferrarini, Carmelo Scarcella direttore generale dell’Asst del Garda, quello della Franciacorta Mauro Borelli e Massimo Lombardo direttore generale dell’ospedale Civile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.