Mit riapre gli aeroporti, si torna a viaggiare anche da Orio al Serio

Anche i bresciani da ieri possono tornare a viaggiare dallo scalo bergamasco. Disposizioni fino al 14 luglio.

(red.) Nella giornata di ieri, lunedì 15 giugno, con la riapertura dei confini anche a livello europeo e quindi la possibilità di tornare a viaggiare nella maggior parte degli Stati aderenti a “Schenghen”, in Italia sono stati riaperti numerosi aeroporti in vista di un ritorno alla normalità. La ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli ha firmato con il collega della Salute Roberto Speranza un decreto per razionalizzare il servizio di trasporto aereo.

In considerazione delle numerose richieste dei gestori aeroportuali, della collocazione geografica degli aeroporti in grado di servire bacini di utenza in modo uniforme sul territorio e della loro capacità infrastrutturale, nonché della necessità di garantire i collegamenti insulari – si legge nella nota del ministero – l’operatività dei servizi è limitata agli aeroporti di Alghero, Ancona, Bari, Bergamo Orio al Serio, Bologna, Brindisi, Cagliari, Catania, Firenze Peretola, Genova, Lamezia Terme, Lampedusa, Milano Malpensa, Napoli Capodichino, Olbia, Palermo, Pantelleria, Parma, Pescara, Pisa, Roma Ciampino, Roma Fiumicino, Torino, Venezia Tessera e Verona Villafranca.

Negli aeroporti commerciali non inclusi nell’elenco sono consentite le attività di aviazione generale. L’Ente nazionale per l’aviazione civile può, sulla base delle ulteriori richieste ed esigenze di trasporto aereo, previo parere del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, modificare e integrare l’elenco. Le disposizioni del decreto sono in vigore fino al 14 luglio. E il fatto che lo scalo bergamasco di Orio al Serio abbia riaperto i battenti porterà anche numerosi bresciani nel ritorno ai viaggi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.