Coronavirus, Raben Sittam a sostegno della protezione civile

Si occupa della gestione dell’approvvigionamento di respiratori e mascherine facciali provenienti dalla Cina.

(red.) Raben Sittam – leader nel mercato del trasporto groupage internazionale, terra, mare, aereo e parte di Raben Group, uno dei protagonisti europei nel settore dei trasporti e della logistica – ha il piacere di annunciare che la propria flotta sta sostenendo la Protezione Civile nella gestione dell’approvvigionamento di respiratori e mascherine facciali provenienti dalla Cina e destinate all’Italia.

Per questo progetto, Raben Sittam, si occupa della gestione di tutte le operazioni necessarie affinché i prodotti sanitari possano effettivamente arrivare in Italia ed essere poi distribuiti a chi ne ha necessità.
In particolare, l’azienda gestisce, attraverso il proprio agente in Cina, la raccolta dei beni all’interno del warehouse cinese insieme a tutte le procedure doganali in partenza con relativo controllo dei documenti e delle certificazioni dei fornitori cinesi. Non solo, una volta preparati gli air pallet in Cina e il relativo trasporto dei beni in Italia, Raben Sittam si occupa di tutte le procedure di sdoganamento necessarie per permettere la libera circolazione dei prodotti nel territorio italiano.

Le attività di CSR fanno da sempre parte del DNA di Raben Group. La società affronta il concetto di responsabilità sociale d’azienda in modo globale integrando iniziative CSR alla strategia aziendale di ogni paese in cui il gruppo è presente. Anche di fronte all’emergenza sanitaria globale, il Gruppo ha supportato istituzioni e ospedali non solo in Italia ma anche, ad esempio, in Polonia e Repubblica Ceca. Con 6.000.000 di mascherine, 250.000 guanti, 100.000 tute, occhiali e visori in aggiunta a 51 ventilatori, più di 12.000 pasti ready-to-eat e più di 300 pallet destinati al Banco Alimentare, Raben Group ha supportato enti, istituzioni e ospedali nella lotta al Covid-19.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.