Coronavirus, donate 500 mascherine a Canton Mombello

Fiducia e Libertà rivolge un pensiero solidale a tutte quelle persone che nelle carceri ancor più di sempre vivono la sofferenza.

(red.) Il periodo quaresimale di quest’anno si è svolto per tutti noi in un clima di particolare isolamento e privazione.
E’ in questo momento del tutto particolare che Fiducia e Libertà rivolge un pensiero solidale a tutte quelle persone che nelle carceri ancor più di sempre vivono la sofferenza della mancanza e del distacco: da più di un mese infatti sono state sospese le visite dei parenti, quello che era il momento più atteso.
FI.LI, con il sostegno della Congrega Apostolica e la fondazione Cesar, ha voluto esprimere la propria vicinanza ai detenuti del carcere Nerio Fischione di Brescia, consegnando oggi (mercoledì 8 aprile) 150 tra uova e colombe pasquali, 100 tra tute e ciabatte, per andare incontro alla nuova stagione e 500 mascherine.

 

L’augurio di una Pasqua di speranza e resurrezione va anche alla direzione del carcere, a tutto il personale e alla polizia penitenziaria, da sempre in prima linea, che oggi ancor più si trova impegnata nell’emergenza di questo momento così difficile e delicato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.